Attualità e Mercato

pubblicato il 18 marzo 2014

Incidente per Sylvain Barrier: il pilota BMW in prognosi riservata - AGGIORNAMENTO

Sylvain ha avuto in incidente in auto a Lione ed è ricoverato. Poche le informazioni ma si parla di coma

Incidente per Sylvain Barrier: il pilota BMW in prognosi riservata - AGGIORNAMENTO

La notizia sta facendo in questi minuti il giro del web e dei social: Sylvain Barrier, il pilota del BMW Motorrad Italia Superbike Team, è rimasto coinvolto durante il weekend in un incidente stradale mentre si trovava a bordo della propria auto nei dintorni di Lione, nella Francia meridionale. Sylvain ha ricevuto immediatamente le cure necessarie e al momento è ricoverato presso l’Ospedale di Lione in prognosi riservata.

La causa e le circostanze dell’incidente non sono ancora note, le autorità competenti sono al lavoro per le dovute verifiche. A quanto pare, Sylvain sarebbe uscito da uno stato di coma, ma non è chiaro se si trattasse di coma indotto dopo l’arrivo in ospedale, o se causato dall’incidente stesso. Non appena riceveremo ulteriori informazioni torneremo sull’argomento.
OmniMoto.it si stringe vicino ai familiari di Sylvain, in questi momenti difficili.

AGGIORNAMENTO DELLE 16.30: SYLVAIN STA MEGLIO
Un aggiornamento sulle condizioni di salute di Sylvain Barrier ci arriva direttamente dalle parole di
Andrea Buzzoni, Direttore di BMW Motorradin Italia: "Aggiornamento su Sylvain: è fuori dal coma, risponde neurologicamente bene, parla e riconosce tutti...".

AGGIORNAMENTO DEL 19 MARZO
Stanno arrivando un po' più chiare le informazioni sul ricovero di Sylvain Barrier.
Ieri il pilota è stato sottoposto ad un intervento chirurgico durato oltre sette ore per ridurre le gravi fratture facciali rimediate nello schianto, ma successivamente è stato risvegliato e la buona notizia è che è già stato in grado di parlare e che ha riconosciuto tutti i parenti e gli amici giunti al suo capezzale all'ospedale di Lione.

Oggi Sylvain verrà trasferito presso un centro specializzato per la cura delle lesioni facciali, ma per lui si parla di un periodo di recupero piuttosto lungo, nell'ordine dei tre mesi. Inevitabilmente la BMW Motorrad dovrà quindi andare alla ricerca di un pilota che possa prendere il suo posto a partire dalla gara di Motorland Aragon, prevista per metà aprile.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , gare , piloti , personaggi famosi , incidenti


Top