Curiosità

pubblicato il 14 marzo 2014

Il Nurburgring rimane di proprietà tedesca

La notizia secondo la quale il Nurburgring sarebbe stato acquistato dagli americani è falsa. In realtà è stato acquistato da investitori tedeschi per 102 milioni di euro

Il Nurburgring rimane di proprietà tedesca

Il Nurburgring è passato agli americani... anzi no, rimane ai tedeschi. La vendita del famosissimo circuito sta prendendo risvolti inattesi, perchè sembra che la trattativa portata avanti con il fondo d'investimento americano per 90 milioni di euro sia una storia campata in aria, e che in realtà il circuito e tutte le strutture annesse sono state vendute a una realtà tedesca.

102 MILIONI, MEGLIO DI 90
A confermarlo è la stessa società Caprikorn, formata da investitori tedeschi che avrebbero acquistato il complesso per 102 milioni di euro, ripartiti in una parte iniziale da 77 milioni, più altri 25 che arriveranno il prossimo anno, quando alcuni altri investitori che hanno confermato l'interesse entreranno a far parte dell'amministrazione. Con questa notizia si cancella automaticamente quella che riguarda gli investitori americani... sempre che non accada qualche altro colpo di scena.

NON CAMBIERA' NULLA?
Per ex proprietari e appassionati è una gioia sapere che il Nurburgring rimarrà di proprietà tedesca, e fa gioire ancora di più il programma di investimenti che questa nuova amministrazione vuole portare. I portavoce danno conferma per tutte le attività di turni liberi per gli appassionati privati sul Nordschleife, il circuito storico di oltre 20 km che richiama fanatici dei motori da tutto il mondo. Come seconda cosa, si vuole proseguire la partnership con le case automobilistiche e motociclistiche che sviluppano i propri mezzi sulla pista, ma ancora non si è parlato di che fine farà il debito di oltre 400 milioni di euro che i nuovi proprietari hanno ereditato dalla precedente gestione. Rimaniamo in attesa di altri aggiornamenti.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , pista , curiosità


Top