Special e Elaborazioni

pubblicato il 13 marzo 2014

Bomboogie di OfficineGP Design

Da una vecchia Suzuki GSX1100 dell’83 Luca Pozzato ha creato una special raffinatissima marchiata Bomboogie

Bomboogie di OfficineGP Design
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bomboogie di OfficineGP Design - anteprima 1
  • Bomboogie di OfficineGP Design - anteprima 2
  • Bomboogie di OfficineGP Design - anteprima 3
  • Bomboogie di OfficineGP Design - anteprima 4
  • Bomboogie di OfficineGP Design - anteprima 5
  • Bomboogie di OfficineGP Design - anteprima 6

Alzi la mano chi ha riconosciuto subito la moto che è ritratta in copertina! Siate sinceri e abbassate le mani, perché riconoscere una anonima Suzuki GSX1100 del 1983 in questa special è davvero affare da appassionatissimi del marchio di Hamamatsu. Anche chi scrive è dovuto andare a cercare su google perché dalle foto era riuscito a identificare solo la conosciuta forma del quattro cilindri in linea Suzuki raffreddato ad aria e olio dei primi anni ottanta.
La moto è stata realizzata dall’atelier torinese OfficineGP Design di Luca Pozzato, che ha realizzato questa special per il marchio di abbigliamento casual Bomboogie, un po’ come accade oltreoceano dove i grandi brand si rivolgono ai customizer più famosi per costruire le proprie custom e chopper più incredibili.

LA TECNICA
Della moto di partenza si è salvato molto poco, praticamente solo parte del telaio e il motore. Tutto il resto è stato ricostruito, sostituito e/o verniciato ad arte per cambiare completamente volto alla moto. Il telaio è verniciato in nero texturizzato, così come le piastre della forcella e il forcellone completamente rinforzato dalla OfficineGP Design. La forcella è stata sostituita da una Marzocchi a steli rovesciati e gli ammortizzatori posteriori hanno lasciato il posto a una coppia di Matris regolabili. I cerchi sono forniti dalla Kineo e l’impianto frenante è Brembo.
La OGPD ha poi realizzato il doppio scarico interamente in casa ma anche tutta la carrozzeria. Serbatoio, codone e fianchetti sono infatti in alluminio battuto a mano dall’officina torinese e poi verniciati in parte in nero intenso e in parte con una speciale "texture graffiata" a mano. Per i comandi al manubrio, le pedane, le leve dei freni e lo specchietto, Pozzato ha scelto tutti componenti della Rizoma con una naturale predilezione per le tinte nere.

CHE MOTO E’?
Per scoprire i motivi dietro alla realizzazione di questa moto ci siamo rivolti direttamente a Luca Pozzato che ci ha raccontato che: "Questa non e' una moto... una provocazione forse, o meglio la volontà di andare oltre la semplificazione del catalogare ogni cosa, l'emozione non può essere catalogata tantomeno omologata.
Metalli lavorati a mano, per poi essere finiti con maestria e sapiente artigianalità, tutto si dirige verso l'anima del brand Bomboogie azienda del settore, é l'essenza stessa del marchio che prende forma, e racchiude l'identità, la filosofia, l'immagine di Bomboogie.
L'ispirazione nasce dal mondo Bomboogie, dai loro capi di abbigliamento, dalla loro mission, e dalla filosofia di "non attirare troppo l’attenzione, perché non è necessario apparire per dimostrare di avere carattere"
.

Come avete lavorato sulla moto originaria?
"La moto di partenza è un’ormai dimenticata Suzuki GSX1100 del 1983. La moto è stata alleggerita tanto, ora è incredibile da guidare, un enorme generoso motore con una ciclistica di ultima generazione con ammortizzatori posteriori a gas e forcella anteriore rovesciata, cerchi Kineo, i più leggeri a raggi con una tecnologia unica. Per pedane, leve freno, manopole, specchio, Proguard non poteva mancare la Rizoma, storico partner di OfficineGP Design.
Il nero la fa da padrone, ma nonostante questo la moto non risulta essere piatta visivamente, anzi, grazie all'utilizzo di diverse nuance di nero e di lavorazioni innovative assume un aspetto estremamente dinamico.
Il Camouflage per Bomboogie è l'essenza, l'elemento distintivo e riconoscibile: mescolarsi senza confondersi, per chi esprime d’istinto una personalità forte, naturalmente rivolta al futuro...per il rivestimento sella e' stata realizzata su nostre specifiche una pelle silky suede camouflage che è stato ricavato attraverso la laseratura a strati della pelle, tutto ovviamente Foglizzo leather"
.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Special e Elaborazioni , 1000 , special , curiosità , tecnica


Top