Sport

pubblicato il 6 marzo 2014

MotoGP: Carmelo Ezpeleta introduce la categoria "Factory 2"

Il boss di Dorna cerca di mettere le pezze al regolamento annunciando una categoria dove rientrerà solo la Ducati, passata dalla Factory alla Open

MotoGP: Carmelo Ezpeleta introduce la categoria "Factory 2"

Il regolamento della MotoGP sta per essere nuovamente rivisto a pochi giorni dall'inizio del campionato 2014. Secondo un'intervista rilasciata da Carmelo Ezpeleta alla stampa spagnola, la Dorna ha intenzione di inserire una terza categoria nella massima serie, affiancando a Factory e Open la Factory 2, per cercare di inquadrare meglio la Ducati che ha deciso di iscriversi al regolamento Open convertendo le sue moto ufficiali.

LE CASE SI LAMENTANO, DORNA CERCA DI RIPARARE
Il tutto è partito dalle lamentele di Honda, che tramite il team manager Livio Suppo ha ammesso di non essere per nulla contenta del passaggio di Ducati alla Open per avere più motori e più carburante, poichè snaturerebbe completamente il principio di contenimento dei costi che ha la categoria. Ragionamento sensato che ha subito messo in moto la macchina - un po' confusa - dei tecnici Dorna.

"L'11 MARZO LA FACTORY 2 VERRA' APPROVATA"
Carmelo Ezpeleta ha così dichiarato di voler istituire la Factory 2, ovvero un regolamento in cui rientrerebbe solo la Ducati. OmniCorse.it riprende l'intervista del giornale iberico AS: "Si parte con le stesse condizioni della "Open", ma dopo il conseguimento di risultati importanti scatteranno delle restrizioni: dopo una vittoria, due secondi posti o tre terzi posti i litri di carburante a disposizione per il Gp saranno ridotti da 24 a 22,5. Inoltre i motori punzonabili caleranno da 12 a 9". Il parere delle case costruttrici - già sul piede di guerra - per quest'ennesima revisione non verrà preso in considerazione: "Possono anche dire di no, ma per farlo devono avere l'uninimità e la Ducati concorda con noi, quindi la "Factory 2" verrà approvata l'11 marzo. Le rappresaglie non mi preoccupano, perchè io e Nakamoto siamo molto amici. Inoltre minaccia di andare in Superbike, ma si ritroverebbe a parlare con me anche lì. L'obiettivo è che tutti possano arrivare a correre con le "Open". Prima della conclusione della stagione 2016 non sarà possibile, perchè ci sono dei contratti da rispettare, ma la situazione si sta evolvendo rapidamente". Le parole di Carmelo non sono amichevoli e comprensive, ma cercano solo di tappare i buchi per mettere d'accordo tutti. Dopo il flop delle CRT, la situazione regolamentare si complica e siamo sicuri che la questione è solamente all'inizio.

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp , gare


Top