Attualità e Mercato

pubblicato il 27 febbraio 2014

Aumento benzina: +0,24 centesimi al litro fino a fine anno

Un nuovo aumento delle accise è l'ultima tassa lasciata in eredità dal Governo Letta, entra in vigore da questo weekend

Aumento benzina: +0,24 centesimi al litro fino a fine anno

Il cambio di governo da quello di Enrico Letta a Matteo Renzi, non ha ancora portato belle notizie, anzi, gli italiani saranno costretti a pagare più cara la benzina a partire da sabato, come previsto dal piano finanziario già approvato ad agosto 2013 dal precedente esecutivo e in elenco fra le voci del "decreto del Fare". L'aumento medio del singolo litro sarà di 0,24 centesimi sia per benzina verde che per gasolio. Per la prima volta il governo ha anche dato una scadenza all'aumento, si parla del 31 dicembre, ma considerando le tasse che ancora paghiamo per la guerra in Etiopia del '35 non c'è da stare troppo tranquili.

AUMENTO CONTENUTO
L'operazione calcolata sul consumo attuale del carburante in Italia dalla CGIA di Mestre, porterà a un gettito totale di 75 milioni di euro a fine anno, una cifra non esagerata che servirà ad attuare alcuni progetti per il rilancio dell'economia. Facendo i conti in tasca a motociclisti e automobilisti, questo aumento costerà dai 13 ai 17 euro in più ogni 15.000 km, rispettivamente per un'auto a benzina o gasolio. Sempre secondo il centro studi, si è calcolato che dal 2010 abbiamo avuto 10 aumenti delle accise sul carburante (quelli ufficiali) e due aumenti a causa del cambio dell'iva, prima al 21% e poi al 22%.

MA NON SI PUO' STARE SERENI
L'aumento non è esagerato questa volta, ma non c'è da stare tranquilli. Il Governo Letta infatti ha previsto anche un possibile nuovo aumento delle tasse in futuro con una clausola di salvaguardia che verrebbe attivata nel caso il rientro fiscale fosse inferiore a quello programmato. In sostanza se qualche provvedimento dello stato per recuperare soldi non porterà i capitali previsti nelle casse dello stato, tutto ricadrà per l'ennesima volta sui consumatori che vedranno aumentare ancora il prezzo del carburante. Si calcola che fino al 2018 gli italiani pagheranno fino a 1 miliardo e mezzo di euro in più di sole tasse sulla benzina.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , varie


Top