Curiosità

pubblicato il 25 febbraio 2014

Royal Enfield Sixth Sense Concept: la moto che piega più delle sue ruote

Un interessante studio di un giovane designer per una moto elettrica capace di separare l'angolo di piega della moto da quello delle ruote

Royal Enfield Sixth Sense Concept: la moto che piega più delle sue ruote
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Royal Enfield Sixth Sense Concept - anteprima 1
  • Royal Enfield Sixth Sense Concept - anteprima 2
  • Royal Enfield Sixth Sense Concept - anteprima 3
  • Royal Enfield Sixth Sense Concept - anteprima 4
  • Royal Enfield Sixth Sense Concept - anteprima 5
  • Royal Enfield Sixth Sense Concept - anteprima 6

Disegni e concept futuristici ne vediamo spesso, sono tanti i designer che si cimentano nella creazione di ipotetiche moto del futuro, proponendo soluzioni più o meno efficienti sulla carta, qualche volta degne di nota come questa Sixth Sense, che propone una soluzione geniale quanto semplice per aumentare la stabilità del mezzo nelle curve più veloci.

LA MOTO PIEGA PIU' DELLE RUOTE
Il designer Daniel Lars Gunnarsson ha deciso di utilizzare il marchio Royal Enfield per proporre il suo progetto, ma l'immagine classica e senza tempo della moto indo-inglese non viene richiamata dalle linee tese e compatte di questa concept elettrica, che punta tutto sulla snellezza e sul sistema di sospensioni che permette al corpo moto di piegare più di quanto facciano le ruote: questo sistema aumenterebbe grip e sicurezza avendo più impronta di gomma a terra anche a pieghe esagerate, mentre il pilota e l'intera massa della moto proseguono con la naturale inclinazione dovuta alle forze fisiche che - ad alte velocità - non consento alla moto di stare dritta o poco inclinata.

È QUESTO IL FUTURO?
Il sistema studiato da Gunnarsson si basa su un controllo elettronico che a seconda della velocità piega più o meno la moto rispetto all'asse delle ruote, che non scendono mai oltre un certo grado di piega. Le ruote del concept sono di tipo pieno, o lenticolare, generalmente non utilizzate sulle moto proprio perchè limitano le capacità di piega. In questo caso la soluzione è utile perchè l'obbiettivo è lasciare le ruote il più verticali possibile. Un sistema del genere, però, necessiterebbe degli pneumatici con una struttura più robusta, capace di sopportare meglio i carichi laterali. Per ora si tratta di un disegno, ma in futuro c'è la reale possibilità di vedere un sistema simile.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , concept , emissioni zero , moto elettriche


Top