Curiosità

pubblicato il 25 febbraio 2014

Ladri di moto posano con la refurtiva su Facebook. Arrestati.

Decisamente poco svegli questi ladri inglesi, arrestati dopo aver pubblicato le foto in sella a una moto appena rubata

Ladri di moto posano con la refurtiva su Facebook. Arrestati.

Jonathan Dougan e Matthew Murphy, due ragazzi inglesi di 26 e 23 anni, sono stati arrestati con l'accusa di aver rubato parecchie auto e moto fra il 2012 e il 2013. La parte buffa della storia è che sono stati beccati dal proprietario di una KTM rubata, incappato per caso nelle foto pubblicate dai due incauti ladri su Facebook, in posa sopra la sua moto.

UN "ALBUM DI FAMIGLIA" CON AUTO E MOTO RUBATE
Una volta scattata la denuncia, le autorità sono intervenute scoprendo anche un intero album fotografico sul profilo di uno dei due delinquenti, dedicato interamente a mezzi rubati. Tante auto e moto sottratte ai proprietari in sette mesi, con tanto di targhe in bella mostra e bottiglie di champagne di contorno. Jonathan e Matthew avevano già precedenti per furto e la denuncia del proprietario della KTM ha aiutato a chiudere le indagini sulla serie di furti che stavano preoccupando gli abitanti della zona nord di Manchester. A quanto pare i due conoscevano bene il loro mestiere (sicuramente meglio dei social network) e sono sempre riusciti a farla franca, anche durante un inseguimento concluso con uno schianto dell'auto rubata su un albero.

Per questo e per altri 14 furti compiuti da novembre 2012 a giugno 2013 il giudice li ha condannati a 9 e 4 mesi di carcere. Fra i mezzi rubati c'erano anche una Triumph Bonneville e una Suzuki TL 1000 R, quella della foto. Il giudice ha apostrofato così la sua decisione: "vi siete vantati delle vostre malefatte, vuol dire che provate davvero piacere a commettere questi crimini".

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità , varie


Top