Sport

pubblicato il 19 febbraio 2014

Superbike 2014: Scassa e Barrier già infortunati

Parte male il Mondiale di Luca e Sylvain, costretti a saltare la prima gara per lo stesso problema: frattura al bacino

Superbike 2014: Scassa e Barrier già infortunati

Il Campionato Superbike 2014 non è ancora iniziato e già dobbiamo, purtroppo, registrare due defezioni importanti. Importanti perché sono quelle di Luca Scassa, che torna al Mondiale dopo aver chiuso il 2013 in CRT e di Sylvain Barrier, il Campione in carica della Superstock che intendeva candidarsi fin da subito come personaggio di punta della Evo Superbike.

DOPPIA FRATTURA AL BACINO
Ironia della sorte sia Luca che Sylvain sono caduti nella stessa giornata, la prima dei Test Ufficiali di Phillip Island, procurandosi lo stesso infortunio: frattura del bacino.
Più grave il problema di Scassa, che ha subìto la rottura del bacino e dell’osso pelvico in tre punti e dovrà stare fermo per un mese. Nella sfortuna a Luca è andata bene per due motivi: è stato travolto dalla sua stessa moto e quindi poteva andargli peggio, e poi fortunatamente la seconda gara a Aragon è fissata per il 13 aprile, quindi Scassa potrebbe riuscire a rimettersi in sesto in tempo per correre in Spagna.

Un po’ meglio è andata a Barrier, visto che la sua frattura del bacino è composta e quindi prevede tempi di recupero minori che però non gli permetteranno comunque di essere in griglia domenica per l’avvio stagionale. C’è da dire che Sylvain ci ha provato fino all’ultimo ma è stato costretto a dare forfait. Pressochè certa la sua partecipazione alla gara di Aragòn.
Fortunatamente per il BMW Motorrad Italia Superbike Team, a Phillip Island la moto di Barrier verrà schierata lo stesso visto che la squadra italiana è riuscita a ingaggiare sul filo di lana il pilota australiano Glenn Allerton.

Tra gli altri infortunati anche Peter Sebestyen, pure lui caduto lunedì e infortunatosi ad una spalla. Il portacolori del Team Toth venerdì proverà a sottoporsi al controllo dei medici della FIM prima di decidere se tornare in sella alla sua BMW o rimandare l'esordio a Motorland Aragon. Infortunio ad una clavicola anche per Jeremy Guarnoni, che però ha già confermato la sua intenzione di salire in sella alla sua Kawasaki nelle prove libere di venerdì per valutare le sue condizioni. Infine, dovrebbe essere della partita anche Michel Fabrizio, che sembra aver superato l'infortunio rimediato nella caduta di lunedì.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , superbike , curiosità , gare , incidenti


Top