Sport

pubblicato il 18 febbraio 2014

Fornitura gomme Superbike 2014: la Pirelli potrebbe lasciare

Barbier: "Senza sviluppo, la Superbike non ci interessa"

Fornitura gomme Superbike 2014: la Pirelli potrebbe lasciare

Fino a qualche giorno fa l'obiettivo Pirelli nel campionato Supebike 2014 era quello di "assottigliare il divario delle Superbike EVO, che si differenziano dalle Superbike per potenza, elettronica e gestione motore", ma oggi, a poche ore dal termine dei test di Phillip Island, lo scenario sembra essere cambiato, e molto a causa del nuovo regolamento del Mondiale Superbike.

L'articolo 2.4.7 del regolamento tecnico pare rappresenti un bel problema: a differenza del 2013 infatti, quando il contingentamento delle gomme riguardava escludeva le gare, per il 2014 le due manche sarebbero invece comprese tra le sessioni da completare con le 10 gomme anteriori e le 14 posteriori a disposizione obbligando le squadre a "risparmiarsi" in vista delle gare.

Naturalmente a Pirelli, fornitore unico dal 2003, questa nuova pianificazione non piace, come sottolinea Giorgio Barbier dalla Gazzetta dello Sport: "E' un contingentamento che metterà in difficoltà squadre, piloti e fornitore. Gli accordi con FIM e Dorna erano diversi, sospetto che la norma sia stata scritta male per equivoco. Perchè ci impedirebbe di fare sviluppo e trasferire tecnologia sul prodotto stradale. Se la SBK diventa passserella non ci interessa, abbiamo già la Formula 1".

Per tutti gli aggiornamenti dal mondo del Motorsport, Cliccate su OmniCorse.it!

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , superbike , gomme


Top