Novità

pubblicato il 15 febbraio 2014

Nuova Yamaha YZF-R125 2014

La più piccola delle YZF cambia look e si aggiorna nella dotazione tecnica. Arriva a fine aprile a 4.490 euro

Nuova Yamaha YZF-R125 2014
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha YZF-R125 2014 - anteprima 1
  • Yamaha YZF-R125 2014 - anteprima 2
  • Yamaha YZF-R125 2014 - anteprima 3
  • Yamaha YZF-R125 2014 - anteprima 4
  • Yamaha YZF-R125 2014 - anteprima 5
  • Yamaha YZF-R125 2014 - anteprima 6

Lo stand Yamaha alla scorsa edizione di Eicma 2013 era così pieno di novità che la Casa dei Tre Diapason ha preferito tenerne alcune per i mesi a seguire. Tra esse ecco la nuova versione della YZF-R125, la più piccola delle Yamaha supersportive. La versione 2014 è cambiata sia nel look che nella tecnica e torna a fregiarsi del nome completo YZF-R125, che negli anni scorsi era stato semplificato sulla carena in R125.
Il design prevede un nuovo cupolino, più dinamico e ispirato alle linee della R6. La presa d'aria ricavata tra i due fari regala al nuovo modello un'immagine ancora più aggressiva, che accentua il family feeling con le R-Series e dichiara l'eredità delle competizioni. Il codino mostra un nuovo gruppo ottico, ed è equipaggiato da un porta targa più corto.

TORNA LA UPSIDE DOWN
La novità tecnica che più salta agli occhi è il ritorno della forcella a steli rovesciati, un elemento che non si vedeva su una Yamaha 125 da molto tempo. Il diametro degli steli è di 41 mm e l’arrivo di questo componente ha portato con sé anche nuove piastre di sterzo ridisegnate di foggia più sportiva. Oltre alla nuova forcella, la versione 2014 presenta anche un diverso disegno dei leveraggi della sospensione posteriore, per migliorare il comfort del pilota e del passeggero. La ciclistica si specializza grazie anche all’arrivo di un freno a disco anteriore flottante da 292 mm con pinza radiale (prima il disco era fisso e la pinza flottante). Non mancano ruote in lega leggera dal disegno tutto nuovo, con razze ad Y, che calzano pneumatici da 100/80-17 all’anteriore) e 130/70-17 al posteriore (invariati).

STESSA POTENZA, CONSUMI MIGLIORI
Quello del contenimento dei consumi è diventato ormai il tormentone più importante di questi anni. La Yamaha, di conseguenza, ha sottoposto anche il motore della YZF-R125 a una "cura dimagrante". Il modello 2014 è equipaggiato con una nuova iniezione elettronica che ottimizza ulteriormente i consumi, riducendoli di circa l'11% rispetto l’attuale versione.
Tra le altre novità troviamo la strumentazione ridisegnata che perde il quadrante analogico e diventa tutta LCD con tre display multifunzione retroilluminati. Al centro si trovano tachimetro digitale e contagiri a barre, a sinistra il display multi funzione, con le informazioni sulla temperatura del motore, i dati su velocità massima, velocità media e consumo di carburante. Attraverso il display di destra invece il pilota riceve informazioni sul livello di carburante e indicazione sulla riserva, il contachilometri parziale, l’indicatore dei chilometri residui e l’orario grazie ad un orologio digitale. Chiudono il panorema delle novità tecniche le pedane del passeggero, ora montate su supporti in alluminio anziché in tubo di ferro.
La nuova YZF-R125 sarà disponibile a partire da fine aprile nei colori Matt Grey, Anodized Red e Race Blu, al prezzo di Euro 4.490 f.c.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , monocilindriche , strada , tecnica


Top