Attualità e Mercato

pubblicato il 9 febbraio 2014

Rca, lesioni fisiche, tornano le proposte: sconti del 7% con la "scatola nera"

Il Ministero dello Sviluppo Economico riproporrebbe norme forse penalizzanti per i motociclisti

Rca, lesioni fisiche, tornano le proposte: sconti del 7% con la "scatola nera"

Ci risiamo. Dopo che la commissione Giustizia ha stroncato l’articolo 8 del Decreto Destinazione Italia (che faceva perdere importanti diritti degli assicurati), dopo che la commissione Finanze mercoledì 5 febbraio ha imposto lo stralcio di quell’articolo perché sostanzialmente ritenuto sfavorevole ai cittadini e ai carrozzieri indipendenti… ora il Ministero dello Sviluppo Economico ripropone le stesse norme. C’è da restare basiti? Forse sì.

Eppure, la senatrice Simona Vicari, Sottosegretario allo Sviluppo Economico, è stata chiara, giovedì 6: "Il Consiglio dei Ministri ha oggi approvato un disegno di legge che riprende il testo dell’articolo 8 del Destinazione Italia, soppresso ieri dalle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera, nel quale erano inserite le norme di riforma della Rc auto, così come predisposte da Palazzo Chigi". E ancora: "Rimane il rammarico per l’occasione persa con la soppressione dell’articolo 8, che avrebbe consentito immediatamente ai cittadini di beneficiare di una riduzione dei costi delle tariffe". Ed ecco la chiosa: "D’altro canto, non posso che essere soddisfatta dalla decisione del Consiglio dei ministri che, da un lato, conferma il positivo lavoro svolto in questo mesi, e dall’altro ripropone in maniera forte e decisa la necessità di un intervento che riduca i costi delle tariffe assicurative. L’auspicio è che adesso si lavori celermente in questo senso, dando un segnale chiaro ai cittadini".

Il disegno di legge prevede lo sconto del 7%, sulla media dei prezzi regionali, per l’applicazione della scatola nera. Sconto del 5% e del 10% per risarcimento in forma specifica presso carrozzerie convenzionate. Sconto del 4% per il divieto di cessione del diritto al risarcimento. Sconto del 7% per prestazioni di servizi medico-sanitari resi da professionisti convenzionati con le imprese assicurative. È soprattutto questa norma a ledere i diritti alla difesa degli automobilisti in caso di ferite. Per non parlare del fatto che ci sarà una stretta anche per quanto riguarda le lesioni lievi, risarcibili esclusivamente dietro presentazione di esamii strumentali che dimostrino il danno fisico: addio al medico che valuta anche le lesioni invisibili alla macchina (lo choc, diversi guai fisici difficili da individuare per uno strumento).

Alla fine, è destino che vincano ancora le Assicurazioni, e che perdano gli assicurati, specie gli utenti deboli come i motociclisti? Vedremo che ne sarà di questo disegno di legge.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , personaggi , sicurezza , personaggi famosi , assicurazione


Top