Sport

pubblicato il 7 febbraio 2014

Test Superbike 2014, Jerez - Day2: Sykes non perdona

La pista asciutta è piaciuta particolarmente a Sykes che ha messo dietro Melandri e Baz

Test Superbike 2014, Jerez - Day2: Sykes non perdona

La pioggia, la peggior nemica di questi test di Jerez de la Frontera, del resto, un po' come a Sepang con la MotoGp. Kawasaki, Aprilia ed Honda sono stati più sul bagnato che all'asciutto e, nonostante qualche imprevisto (vedi la caduta di Melandri), le prove sono andate a rilento… a parte quando qualcuno si è approfittato di una piccola parentesi di pista asciutta! Neanche a dirlo, a fare la differenza sono state ancora una volta le Kawasaki ZX-10R con un grandissimo Tom Sykes che strappa un ottimo 1'42"1. Dietro di lui a circa due decimi, Loris Baz, sempre su Kawasaki.

Marco Melandri non si è perso d'animo dopo lo scivolone di ieri ed ha ridotto il distacco della sua RSV4 dalle Kawasaki, chiudendo a soli tre decimi da Sykes. Promosso anche Sylvain Guintoli, quinto ad appena un decimo dal compagno di squadra.
A seguire le Honda di Jonathan Rea e Leon Haslam, rispettivamente quarto e settimo, quest'ultimo preceduto delle EVO, ovvero la Kawasaki di Jeremy Guarnoni.

Appuntamento ora per i test collettivi di Phillip Island, il 17 e 18 di febbraio.

WORLD SUPERBIKE, Jerez de la Frontera, 06/02/2014
Seconda giornata di test (tempi ufficiosi)

1. Tom Sykes - Kawasaki - 1'42"1
2. Loris Baz - Kawasaki - 1'42"3
3. Marco Melandri - Aprilia - 1'42"4
4. Jonathan Rea - Honda - 1'42"4
5. Sylvain Guintoli - Aprilia - 1'42"5
6. Jeremy Guarnoni - Kawasaki EVO - 1'43"5
7. Leon Haslam - Honda - 1'43"7
8. David Salom - Kawasaki EVO - 1'44"1
9. Alessandro Andreozzi - Kawasaki EVO - 1'44"5

Autore: Redazione

Tag: Sport , bicilindriche , superbike , piloti , personaggi famosi


Top