Novità

pubblicato il 5 febbraio 2014

Gamma pneumatici Dunlop MX Cross 2014: arrivano i nuovi MX32 e MX52

Terreni morbidi o duri, dai campi di gara all'uso amatoriale il grip promesso è al top! Ecco tutte le misure

Gamma pneumatici Dunlop MX Cross 2014: arrivano i nuovi MX32 e MX52
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Gamma Dunlop MX Cross 2014 - MX32 e MX52 - anteprima 1
  • Gamma Dunlop MX Cross 2014 - MX32 e MX52 - anteprima 2
  • Gamma Dunlop MX Cross 2014 - MX32 e MX52 - anteprima 3
  • Gamma Dunlop MX Cross 2014 - MX32 e MX52 - anteprima 4
  • Gamma Dunlop MX Cross 2014 - MX32 e MX52 - anteprima 5
  • Gamma Dunlop MX Cross 2014 - MX32 e MX52 - anteprima 6

Per quanto si tratti di un segmento di nicchia, quello del motocross continua a regalare grandi soddisfazioni, forte di una clientela molto affezionata, che non molla, in barba alla crisi. Consapevole di questa grande passione e competenza, Dunlop continua ad investire nello sviluppo di nuovi prodotti che, testati grazi al contributo dei Team che si sfidano nell’AMA (Supercross e National) e nel Campionato del Mondo FIM o di costruttori come Honda e Kawasaki, puntano ad offrire prestazioni sempre più entusiasmanti. Con questi presupposti Dunlop presenta oggi i nuovi pneumatici cross MX32, per terreni medio-morbidi, oltre all’MX52 dedicato a chi vuole affrontare terreni medio-duri..

MX32
Grazie ai risultati raccolti durante il Campionato Mondiale di Motocross del 2013 e con l'ex pilota Eddy Seel, il nuovo MX32 propone numerose migliorie rispetto al modello precedente. Oltre al progressive Corner Block Technology (PCBT), che aumenta la flessibilità dei tasselli per una migliore aderenza, questo prodotto, dedicato agli specialisti che si vogliono cimentare sui terreni morbidi, al posteriore sfrutta anche la brevettata tecnologia Multiple Block Distribution (MBD), caratterizzata da tasselli a inclinazione variabile e meno numerosi al centro, per offrire ancora più grip col terreno. All’anteriore invece, oltre al disegno direzionale, i blocchi centrali più grandi dovrebbero garantire una maggiore stabilità la stabilità in curva su terreni più compatti. La linea di guida è garantita poi dalla tecnologia CTCS che controlla la distribuzione dello stress della struttura del pneumatico, ottimizzando la tensione tra le diverse aree dello stesso.
L’MX32 può contare su di un disegno brevettato del battistrada a tasselli cesellati, mentre una delle novità risiede anche del disegno senza barre di accoppiamento che riduce la resistenza dei tasselli in curva

Eddy Seel riporta così la sua esperienza come coordinatore Dunlop: "Nel campionato mondiale di motocross FIM, i nostri piloti hanno ottenuto ottimi risultati e ciò i che si tratta di pneumatici vincenti. Quando siamo tornati ai vertici nel motocross abbiamo cominciato con una gamma di pneumatici più ampia, che abbiamo poi ridotto, siamo stati in grado di fornire pneumatici ad ampio spettro su cui i piloti sapevano di poter fare affidamento. Ho potuto raccogliere le reazioni dei piloti alla fine di ogni gara e valutare le prestazioni, la durevolezza e i vari feedback da poter poi passare al team di Ricerca & Sviluppo di Dunlop. Stare a stretto contatto con i piloti è stato fondamentale per poter essere in grado di rispondere alle loro esigenze in maniera rapida ed è proprio grazie a ciò che adesso abbiamo in commercio prodotti così efficienti e completi".

MX52
I tanti specialisti dei terreni duri, che in passato hanno apprezzato l'MX51, si aspettano grandi cose dal nuovo modello MX52 e Dunlop, presentandolo, è sicura di non deludere le aspettative.
Durata e costanza nel rendimento sono tra le caratteristiche che il Costruttore ha voluto mantenere, ma cercando di migliorarle ulteriormente grazie all’impiego della nuova tecnologia Progressive Corner Block Technology (PCBT), usata anche nell’MX32. Anche in questo caso in fatti i nuovi tasselli laterali ambiscono a migliorare le prestazioni in curva e dovrebbero aumentare la trazione su terreni duri, mentre la linea di guida si affida all’appena descritta tecnologia Carcass Tension Control System (CTCS). Come per l’MX32, la riduzione dei contraccolpi è attenuata grazie alla mescola anti rimbalzo al posteriore

Misure GEOMAX MX32
Anteriore
60/100 - 10
60/100 - 12
60/100 - 14
70/100 - 17
70/100 - 19
80/100 - 21
Posteriore
70/100 - 10
80/100 - 12
90/100 - 14
90/100 - 16
100/90 - 19
110/90 - 19
120/80 - 19

Misure GEOMAX MX52
Anteriore
60/100 - 10 33J
60/100 - 12 36J
60/100 - 14 30M
70/100 - 17 40M
70/100 - 19 42M
90/90 - 21 54M
80/100 - 21 51M
Posteriore
70/100 - 10 41J
80/100 - 12 41M
90/100 - 14 49M
90/100 - 16 52M
100/90 - 19 57M
110/90 - 19 62M
120/80 - 19 63M


Autore: Redazione

Tag: Novità , enduro , gomme , cross , gare , fuoristrada , freestyle , ama supercross , ama supercross 2012 , ama supercross 2013 , ama supercross 2014


Top