Curiosità

pubblicato il 4 febbraio 2014

Il nuovo casco di Valentino Rossi è double face

Realizzato da Aldo Drudi, il nuovo casco di Rossi con grafica double-face fa pensare al dio Giano

Il nuovo casco di Valentino Rossi è double face
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Il nuovo casco di Valentino Rossi - Sepang 2014 - anteprima 1
  • Il nuovo casco di Valentino Rossi - Sepang 2014 - anteprima 2
  • Il nuovo casco di Valentino Rossi - Sepang 2014 - anteprima 3
  • Il nuovo casco di Valentino Rossi - Sepang 2014 - anteprima 4
  • Il nuovo casco di Valentino Rossi - Sepang 2014 - anteprima 5
  • Il nuovo casco di Valentino Rossi - Sepang 2014 - anteprima 6

Valentino Rossi come Giano bifronte… Sì, perché il nove volte Campione del Mondo si è presentato stamattina ai Test MotoGP a Sepang con un casco con grafica dedicata alle prove precampionato. La livrea, come sempre firmata dalla mano esperta di Aldo Drudi è curiosamente uguale sia sulla parte anteriore che su quella posteriore che, quindi, riporta dipinta la visiera da cui spuntano (un po’ stralunati) gli occhioni azzurri di Rossi.

GIANO BIFRONTE GUARDA PASSATO E FUTURO
Le ipotesi che si possono fare sul perché Rossi e Drudi hanno deciso di fare un casco del genere sono tantissime. C’è chi ha ipotizzato che Rossi voglia guardarsi alle spalle e chi suggerisce che Vale voglia invece mettere in guardia gli avversari sul fatto che anche nel 2014 sarà davanti a tutti e al massimo della competitività.
Noi, come sempre fuori dal coro, vogliamo dare un’interpretazione un po’ più colta di questo casco, e cioè ci piace pensare che sia una visione mitologica quella di Rossi, che si personifica con la divinità latina Giano bifronte, il dio che, avendo due facce, è in grado di guardare sia il passato che il futuro. Ecco, secondo noi Rossi, ormai pilota maturo (35 anni tra una settimana), con questo casco vuole dire agli avversari che lui è ancora in sella e che conta di rimanerci a lungo, grazie al suo talento che gli permette di guardare avanti, e grazie alla sua esperienza che gli arriva dal passato.
Siamo stati troppo filosofici?

Foto: Callo Albanese
MotoGP.com

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Curiosità , 1000 , motogp , pista , curiosità , piloti


Top