Attualità e Mercato

pubblicato il 23 gennaio 2014

Confermato lo sciopero dei trasporti venerdì 24 gennaio

I confederali rimandano le agitazioni, ma i sindacati di base confermano lo sciopero. La situazione a Roma e Milano

Confermato lo sciopero dei trasporti venerdì 24 gennaio

Lo sciopero nazionale del Trasporto Pubblico Locale programmato da tempo per Venerdì 24 gennaio è stato confermato. I sindacati Confederali hanno rinviato la protesta creando un po' di confusione tra i cittadini e su molti organi di stampa è dilagata la notizia della revoca dello sciopero. Nulla di più sbagliato, perché le agitazioni sono state confermate dai sindacati di base Usb a livello nazionale e quindi si svolge in moltissimi comuni.

LO SCIOPERO A ROMA E MILANO
A Roma lo sciopero è confermato dalle 8.30 alle 17.00 e dalle 20 a fine servizio. La regolarità dei mezzi pubblici sarà garantita solo nelle fasce orarie previste dalla legge (da inizio servizio diurno alle 8.30 e dalle 17 alle 20). Si fermano quindi bus, metro e a rischio sono anche gli autobus Cotral. Lo sciopero non interessa invece Trenitalia, sono quindi garantiti i suoi collegamenti (Fl1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 e 8 e Leonardo Express, collegamento tra la stazione Termini e l'aeroporto di Fiumicino).
A Milano venerdì 24 gennaio l’agitazione è prevista dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18.00 al termine del servizio. In occasione dello sciopero nazionale del trasporto pubblico locale, il provvedimento Area C sarà sospeso tutta la giornata. Resta attivo il divieto di accesso e circolazione all’interno della Ztl Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore a 7,5 metri.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , 1000 , 600 , sciopero , trasporti , citta , 800 , 1200 , 1400 , 500


Top