Attualità e Mercato

pubblicato il 20 gennaio 2014

Sciopero nazionale dei mezzi pubblici: venerdi 24 gennaio

La protesta porterà disagi alla mobilità. Ecco tutte le informazioni utili, città per città

Sciopero nazionale dei mezzi pubblici: venerdi 24 gennaio

Il prossimo venerdì 24 gennaio l'Italia sarà interessata da uno sciopero nazionale dei mezzi pubblici indetto dai sindacati Confederali e l'Usb Lavoro Privato che hanno dichiarato nella nota congiunta: "Il rilancio dei trasporti è il rilancio del Paese: la mobilità è un bene comune".

SCIOPERO NAZIONALE, TUTTE LE INFO
I mezzi pubblici circoleranno venerdì 24 gennaio solo nelle fasce di garanzia, mentre le modalità e gli orari di stop dei servizi variano da comune a comune: a Milano lo sciopero va dalle 9.45 alle 15 e dalle 18 alla fine del servizio. A Torino, da inizio servizio fino alle 6 del mattino, dalle 9 alle 12 e infine dalle 15 fino al termine del servizio giornaliero. A Bologna lo sciopero va dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 fino alla fine del servizio. A Roma lo sciopero è previsto dalle ore 8.30 alle 17 e dalle 20 fino a fine servizio. A Genova, Firenze, Napoli e Palermo le modalità dello sciopero sono ancora da annunciare.

LA RIFORMA SECONDO I SINDACATI
"La risposta ai problemi del trasporto pubblico locale (TPL) non può dunque essere quella delle dismissioni, dell’affidamento ai privati, la riduzione del numero di aziende, il taglio al servizio e la diminuzione delle risorse da parte dello Stato", si legge nella nota dell'Usb che chiede da tempo: il mantenimento ed il rilancio del carattere pubblico delle società a gestione regionale e, se gli enti regionali non sono all'altezza, che sia direttamente lo stato a gestire l'intero settore; la reinternalizzazione dei servizi già affidati con garanzia dei livelli occupazionali; la compatibilità sociale e ambientale come servizio essenziale al Paese; la sicurezza dei mezzi per chi viaggia e chi lavora; l'efficienza e l'intermodalità per offrire nuove opportunità agli utenti; risorse economiche certe e trasparenti; buona e sana occupazione per i lavoratori.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sciopero , trasporti


Top