Attualità e Mercato

pubblicato il 14 gennaio 2014

Arrestato l’autista dei camion Kawasaki coinvolto in un traffico di droga nel 2011

Philip Roe, rilasciato su cauzione nel 2011 è stato condannato ora a 18 anni di carcere per spaccio internazionale

Arrestato l’autista dei camion Kawasaki coinvolto in un traffico di droga nel 2011

A Maggio 2011 un camion del Team Paul Bird Motorsport di ritorno dalla gara del Mondiale Superbike di Assen, venne bloccato alla frontiera a Dover. Nel rimorchio venne trovata della droga insieme a delle armi e la squadra, che all’epoca gestiva le Kawasaki ufficiali in WorldSBK finì nell’occhio del ciclone. Paul Bird, titolare del Team, si affrettò a prendere le distande dall’accaduto e i quattro tecnici che vennero incarcerati furono subito rilasciati dietro cauzione in attesa del processo.

18 ANNI A PHILIP ROE
Tra i quattro indagati figurava Philip Roe, camionista del Leicestershire, che è stato condannato a 18 anni di carcere. La notizia è rimbalzata su Motorcyclenews.com dai quotidiani britannici e da quanto si legge sono stati resi noti anche i quantitativi degli stupefacenti che Roe stava "importando" in Inghilterra: sei chili di cocaina, 68 chili di resina di cannabis, 35 chili di foglie di cannabis e 30 chili di pasticche di ecstasy nascoste in scatole e sacchetti nella zona living del bilico. Ma non è finita qui, perché nel camion c’erano anche compresse di Mdma, una pistola Walther calibro 22 e 35 proiettili, per un controvalore di vendita sul dettaglio di circa 2,5 milioni di Sterline.

Dalle indagini è emerso che Roe al momento dell’ispezione doganale non era alla guida del camion incriminato ma si trovava sul secondo tir della squadra, ma gli inquirenti hanno trovato le sue impronte digitali sui pacchetti di droga, prove che, insieme ad alcune email contenute nel suo portatile hanno portato la polizia a formulare ben sei capi d’accusa tra cui importazione di farmaci di Classe A, farmaci di Classe B, armi da fuoco e munizioni. Accuse tutte confermate che hanno condannato Philip Roe a 18 anni di reclusione lo scorso 12 dicembre.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , superbike , curiosità , trasporti


Top