Attualità e Mercato

pubblicato il 10 gennaio 2014

Completamento Salerno-Reggio Calabria: obiettivo mancato

Il termine del 2013 non è stato rispettato e l’autostrada più disastrata d’Italia continua a far discutere

Completamento Salerno-Reggio Calabria: obiettivo mancato

L’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria sembrava giunta finalmente alla fine della travagliatissima opera di ricostruzione di cui è stata protagonista negli ultimi vent’anni. Se facciamo un salto indietro alla scorsa estate, ricorderete che poco prima dell’esodo estivo vennero aperti 36 km di strada, con la promessa che entro fine anno la
A3 sarebbe stata ultimata. Siamo a gennaio 2014 e l’obiettivo non è stato raggiunto, e così alcuni esponenti calabresi del Pd chiedono le immediate dimissioni dell'amministratore unico dell'Anas, e criticano "i silenzi complici e subalterni e l'assoluta mancanza di iniziative da parte del presidente della Giunta regionale Giuseppe Scopelliti e del suo esecutivo nei confronti dell'Anas e del Governo nazionale". Viene quindi contestata la mancata conclusione dei lavori sulla A3: l'Anas - questo il succo del discorso - avrebbe preso in giro i calabresi.

L’ANAS NON CI STA
Il gestore dell’autostrada, però, respinge le accuse al mittente e si dice sorpreso "per i toni e i contenuti delle dichiarazioni di alcuni esponenti politici calabresi: questi hanno dichiarato, con una violenza non accettabile, che l’Anas avrebbe preso in giro i calabresi e che il presidente Ciucci dovrebbe dimettersi, contestando la mancata conclusione dei lavori sulla A3". La società delle strade precisa: 330 km di nuova autostrada sono già in esercizio; i cantieri si sono ridotti da 15 a 7, per complessivi 25 km, ed hanno avuto qualche problema a causa della "grave crisi finanziaria ed economica di alcune imprese", ma nei prossimi mesi "con un breve ritardo nonostante le difficoltà delle imprese, i lavori ancora in corso saranno ultimati".

QUANTO MANCA?
Per quanto riguarda i 58 km ancora non avviati perché non finanziati, precisa l'Anas, "si tratta di lavori già progettati, a differenza di quanto affermato. Uno dei lotti mancanti è stato finanziato per 340 milioni di euro dalla Legge di Stabilità 2014 e la relativa gara sarà avviata nei prossimi mesi. Gli investimenti effettuati in Calabria negli ultimi anni per alcuni miliardi di euro, pongono l’Anas tra i principali investitori nella regione. L’Anas è fortemente impegnata nel miglioramento e completamento della rete stradale e autostradale in Calabria, non soltanto sulla Salerno-Reggio Calabria. Appare strano che vengano avanzati dubbi su questo dato facilmente riscontrabile".

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , curiosità , codice della strada , editoriale


Top