Attualità e Mercato

pubblicato il 9 gennaio 2014

Al via la nuova procedura per rinnovare la patente

Da oggi partono le nuove regole per i rinnovi. Stop alla patente di carta e consegna via posta. Ma si pagherà di più

Al via la nuova procedura per rinnovare la patente

Varate nello scorso ottobre 2013, le nuove norme sul rinnovo della patente A e B entrano in vigore oggi, 9 gennaio 2014 come previsto. La notizia la avevamo anticipata in dicembre e torniamo sull’argomento per ribadire quali sono le procedure da seguire per rinnovare la patente, il prospetto dei costi, e le informazioni utili.

SEMPLIFICARE
Negli intenti del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti c’è la semplificazione delle procedure di rinnovo delle patenti anche se, leggendo la nuova normativa si vede bene che per il cittadino non cambierà praticamente nulla. In realtà la novità fondamentale riguarda la sostituzione ogni dieci anni della patente e non più il rinnovo di quella esistente attraverso un bollino adesivo. Questo cambiamento, quindi, in verità non è altro che l’uniformarsi (tardivo) alle norme europee in materia. L’effettiva semplificazione nella procedura di rinnovo è tra il medico che visiterà il cittadino e il ministero dei trasporti, perché sarà effettuata in via telematica e non cartacea.

COSA FARE
Cosa fare per rinnovare la patente? Semplice: bisogna recarsi presso un’agenzia di pratiche auto abilitata e prendere appuntamento per la visita medica. Fatta questa, il medico rilascerà un certificato provvisorio valido 60 giorni per continuare a guidare, in attesa che il Ministero invii la nuova patente plastificata.
Secondo quanto promesso, la stampa della nuova patente avverrà l’indomani della visita, e la consegna avverrà al domicilio del cittadino entro sette giorni attraverso posta assicurata. La spedizione sarà completamente tracciabile con informazioni disponibili 24 ore su 24 attraverso un servizio di assistenza telefonica con numero verde. Il volume di patenti interessate alla nuova procedura è di circa 4.800.000 ogni anno.

QUANTO COSTA?
Una cosa è certa, chi dovrà rinnovare la patente spenderà un po’ più di prima, poiché ai 16 euro di marca da bollo e ai 9 euro di diritti della Motorizzazione bisognerà aggiungere 6,80 euro per la spedizione (prima veniva usata la posta normale), oltre al costo delle fototessere che in passato non erano richieste. A questo, ovviamente, bisogna aggiungere i costi della visita medica.
Insomma: ancora una volta a sopportare le maggiori spese della "semplificazione" sarà il cittadino…

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , 1000 , 600 , editoriale , patente , 800 , 1200 , 1400 , 500


Top