Attualità e Mercato

pubblicato il 20 dicembre 2013

Roma 20 dicembre: nuovo blocco veicoli inquinanti

Qualità dell’aria in miglioramento, ma il Comune stabilisce un altro blocco. Servirà a qualcosa?

Roma 20 dicembre: nuovo blocco veicoli inquinanti

Continua senza sosta il calvario dei romani possessori di una moto Euro1 o di un’automobile Euro 1 benzina e Euro 2 diesel. Il comune di Roma ha infatti sancito un nuovo ulteriore blocco per queste categorie di veicoli, portando a ben nove su venti i giorni di dicembre in cui è scattato il divieto di circolazione.
La nota emanata dal Comune a seguito dell’ordinanza n. 23 del 19 dicembre 2013 recita laconicamente: "La qualità dell’aria di Roma sta registrando un lieve miglioramento, così come evidenziato dalle previsioni di Arpa Lazio che indicano sull’area un progressivo superamento dello stato di criticità in atto". Restano però ancora alte, al momento, le concentrazioni di polveri sottili e il Campidoglio ha nuovamente disposto il blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti all'interno della Fascia Verde.

Le modalità sono quelle consuete: dalle 7.30 alle 20.30, stop alle seguenti categorie di veicoli all'interno della Fascia Verde: autoveicoli a benzina "euro 0" ed "euro 1"; autoveicoli diesel "euro 0", "euro 1" e "euro 2"; motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi "euro 0" ed "euro 1"; microcar diesel "euro 0" ed "euro 1".

Visto il susseguirsi di divieti e ordinanze, e noto che il traffico in questi giorni a Roma non sembra affatto diminuito, sarebbe utile che l’Assessorato all’Ambiente rendesse noti anche gli effetti percentuali sul traffico di queste ordinanze… In parole più povere: ma siamo sicuri che la quantità di veicoli "inquinanti" in circolazione sia tale che fermandoli si ottiene un reale snellimento del traffico e quindi una riduzione delle emissioni inquinanti? La risposta, secondo noi è no… E aggiungiamo: bloccando le motociclette e gli scooter Euro 1, non staremo costringendo chi ne ha uno ad usare l’automobile, condannandolo a restare bloccato nel traffico per ore, emettendo quantità di inquinanti cento volte superiore a quella che avrebbe sparso in aria facendo lo stesso tragitto con il suo scooter Euro 1 in un decimo del tempo?

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , 1000 , 600 , trasporti , citta , 800 , 1200 , 1400 , 500


Top