Attualità e Mercato

pubblicato il 13 dicembre 2013

Roma: blocco del traffico venerdì 13 dicembre

Continuano i blocchi del traffico nella Capitale a causa dell’elevata concentrazione di smog. Urge il nuovo Piano Traffico

Roma: blocco del traffico venerdì 13 dicembre

Resta ancora critica la situazione della qualità dell’aria nella Capitale. Il Sindaco di Roma, Ignazio Marino, di conseguenza, ha disposto un prolungamento del blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti all'interno della Fascia Verde per venerdì 13 dicembre 2013 dalle ore 7.30 alle ore 20.30.
Si ricorda che lo stop riguarderà le seguenti categorie veicolari: autoveicoli a benzina "euro 0", "euro 1"; autoveicoli diesel "euro 0", "euro 1" e "euro 2"; motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi "euro 0" e "euro 1"; microcar diesel "euro 0" e "euro 1".
I dati rilevati dalla rete di monitoraggio dell'atmosfera della Capitale, forniti dall’Arpa nei giorni dal 4 al 10 dicembre hanno indicato il superamento del limite medio giornaliero di concentrazioni di polveri inalabili (PM10) fissato a 50 microgrammi per metro cubo nelle stazioni di misura di Preneste, Cinecittà, Villa Ada, Cipro, Arenula, Cavaliere (stazioni di background), a Francia, Magna Grecia, Fermi, Tiburtina (stazioni da traffico) e a Malagrotta (staz. residenziale/industriale).

Il problema delle polveri sottili resta aperto, visto che agire su un limitato numero di veicoli circolanti all’interno dell’area urbana capitolina, mentre non è possibile fare nulla per controllare che venga rispettata la seconda voce dell’ordinanza sindacale, serve a ben poco e i risultati lo stanno dimostrando. Ricordiamo infatti che oltre al blocco veicolare, l’ordinanza vieta di tenere accesi i riscaldamenti negli appartamenti per più di 12 ore e di superare in case e uffici la temperatura di 18 °C.

SI SPERA NEL NUOVO PIANO TRAFFICO
In una recente intervista al quotidiano La Repubblica, l’assessore all’Ambiente ing. Estella Marino ha dichiarato: "È chiaro che si tratta di soluzioni tampone. Ma sono dovute perché le prescrive il piano regionale antismog e il cosiddetto Pio, il piano intervento operativo approvato dalla precedente amministrazione comunale. Provvedimenti strutturali arriveranno con il nuovo Piano Generale del Traffico Urbano, al quale stiamo lavorando con l'assessore alla Mobilità Guido Improta e che presenteremo a fine gennaio. Quel piano prevede più corsie preferenziali, più tram, più car sharing e bike sharing, più piste ciclabili".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , citta


Top