Sport

pubblicato il 13 dicembre 2013

WorldSBK 2014: confermata la presenza della Eric Buell Racing

Il Team Hero EBR lascia la Superbike Ama per sbarcare nel mondiale con Geoff May e Aaron Yates

WorldSBK 2014: confermata la presenza della Eric Buell Racing
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Erik Buell Racing 1190RX 2014 - anteprima 1
  • Erik Buell Racing 1190RX 2014 - anteprima 2
  • Erik Buell Racing 1190RX 2014 - anteprima 3
  • Erik Buell Racing 1190RX 2014 - anteprima 4
  • Erik Buell Racing 1190RX 2014 - anteprima 5
  • Erik Buell Racing 1190RX 2014 - anteprima 6

La notizia era nell’aria da un po’, e già vi avevamo anticipato l’interesse della Eric Buell Racing di schierarsi nel Campionato del Mondo Superbike 2014 attraverso il marchio Hero, che dal 1 luglio 2013 ha acquistato il 49,2% del pacchetto azionario della Erik Buell Racing. La conferma ufficiale è appena arrivata in redazione insieme alla comunicazione che i piloti impegnati nel mondiale saranno Geoff May e Aaron Yates, già in forza alla EBR Racing nel Campionato AMA.
May e Yates approdano in WSBK dopo diverse stagioni di alto livello nella AMA Superbike. May, tra i protagonisti del campionato nazionale americano, ha corso nelle ultime due stagioni in sella ad una EBR, finendo a podio nel 2012 al Sonoma Raceway e concludendo al quinto posto in classifica. Yates, che ha all'attivo vent'anni di esperienza nel motociclismo professionistico, è entrato a far parte della squadra nel 2013, terminando la stagione con un rispettabile ottavo posto, con un punto di vantaggio sul compagno di team.
Gestione italiana per la squadra che sarà capitanata da Claudio Quintarelli, Team Owner, e Giulio Bardi, Team Manager, entrambi fieri di portare in pista, per la prima volta nella storia del Mondiale, una moto americana, e di affidarla proprio a due piloti statunitensi.

ERIK BUELL: "I RISULTATI NON TARDERANNO"
La moto con cui correranno Yates e May sarà la Erik Buell Racing 1190RX, la versione più economica della 1190RS, con la quale i due piloti hanno già corso nel Cmapionato AMA.
Comprensibilemnte ottimista Erik Buell: "Oltre tre decenni di esperienza ingegneristica, nella produzione e nelle corse, si ritrovano in tutte le moto EBR. La EBR 1190RX dispone di una struttura tecnologica unica e ottimizzarla, adattandola alle varie competizioni, è un'attività che richiede tempo. Con lo stop invernale ai test, dovremo attendere per capire a che punto siamo in termini di passo e di prestazioni. Nessuno si aspetta di arrivare a podio nella nostra stagione di debutto, ma daremo il massimo, imparando e migliorando ad ogni occasione. Siamo fiduciosi che EBR porterà una pagina di storia entusiasmante nel Campionato e sicuri che i risultati non tarderanno ad arrivare".

Gli fa eco Pawan Munjal amministratore delegato della Hero MotoCorp Ltd: "Siamo lieti di continuare la nostra partnership con EBR nel passaggio al Campionato Mondiale Superbike. Hero è il primo brand indiano delle due ruote ad essere associato a questa competizione. Il debutto del Team Hero EBR in WSBK va di pari passo con la rapida espansione di Hero a livello globale. Sono sicuro che ci divertiremo molto con questo progetto, e non vediamo l'ora che cominci la stagione".
In tutto questo nulla è stato detto sull’omologazione della 1190RX per le competizioni. Se non andiamo errati per ottenere l’omologazione per partecipare al World Superbike è ancora necessario un certo quantitativo minimo di moto da costruire (per le nuove aziende 125 moto prima dell'ispezione, 500 moto entro fine giugno, altre 500 entro il 31 dicembre, per poi arrivare al totale di 2.000 entro il 31 dicembre del secondo anno). Ad oggi il regolamento tecnico 2014 non è stato ancora diramato, quindi non è da escludere che la Dorna possa cercare una scappatoia per far partecipare la EBR.
Anche perchè, non ce ne voglia Erik Buell, ma in un mercato come quello attuale, che non premia affatto le supersportive, siamo sicuri che si riescano a vendere 1000 esemplari di 1190RX all’anno? Noi glielo auguriamo fortemente, ma rimaniamo un po’ scettici sul risultato…

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , bicilindriche , superbike , gare , anticipazione


Top