Attualità e Mercato

pubblicato il 12 dicembre 2013

BMW: richiamo per alcune F 800 S/ST e K 1600 GT/GTL

Un aggiornamento al software dell’e-gas sulle K 1600 e controllo al cuscinetto ruota posteriore sulle F 800 con il monobraccio

BMW: richiamo per alcune F 800 S/ST e K 1600 GT/GTL

La BMW ha avviato una campagna di richiamo per due serie di modelli che potrebbero richiedere un intervento in officina. Si tratta di alcuni esemplari della serie F 800, in particolare i modelli S e ST, quindi quelli dotati di forcellone monobraccio, e di alcune K 1600 GT e GTL appartenenti ai primissimi lotti di produzione.

F 800 S e ST: CUSCINETTO POSTERIORE
Nel caso delle F 800 il richiamo interessa un controllo al cuscinetto della ruota posteriore che in alcuni casi potrebbe usurarsi eccessivamente. Il problema interesserebbe 5251 moto costruite tra gennaio 2005 e febbraio 2009 e l’intervento, ci fa sapere la BMW Italia, interpellata sull’argomento, è interamente a carico della casa madre. In caso il gioco misurato ecceda gli standard previsti, BMW sostituirà in garanzia il cuscinetto usurato. L’intervento richiede un fermo veicolo limitato a poche ore e la BMW ha già attivato i contatti con la clientela per il rientro delle moto interessate.

K 1600 GT E GTL: SOFTWARE DELL'E-GAS
Per quanto riguarda le K 1600 GT e GTL, il richiamo interessa il controllo del ride by wire, perché in alcuni casi sporadici un errore nella lettura dei dati di posizione farfalla e di apertura del comando e-gas potrebbe mandare la centralina in recovery durante la guida. In questo caso l’intervento richiede solo una riprogrammazione del software e le motociclette interessate dovrebbero essere solo 1782 esemplari dei primi lotti di produzione.


Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , bicilindriche , curiosità , tecnica , richiami , manutenzione


Top