Attualità e Mercato

pubblicato il 2 dicembre 2013

Roma: rider perde la vita sulla via Colombo

Schiacciato da un albero, Gianni Danieli aveva 41 anni. Il pino era “pericolante”

Roma: rider perde la vita sulla via Colombo

Nella giornata di ieri, Gianni Danieli, motociclista a bordo della sua Aprilia Dorsoduro ha perso la vita schiacciato da un albero. E’ avvenuto sulla via Cristoforo Colombo a Roma, quando il fisioterapista, sposato con due figli, stava dirigendosi verso la zona dell’Infernetto dove abitava. Il forte vento è la causa principale dell’incidente avvenuto all’altezza del Km 17+800, un tratto di strada tra via Mezzocamino e via Malafede. Il centauro sarebbe morto verso le ore 13, schiacciato dal pino. Sul posto sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno spostato il corpo del ragazzo al lato dell’albero, ma l’intervento è stato inutile, Gianni non respirava più. L’albero ha occupato entrambe le carreggiate ed infatti il traffico è stato bloccato; il problema minore, visto che il pino era già stato dato come "pericolante" (era infatti tenuto da dei cavi di acciaio). La Procura di Roma ha avviato un'inchiesta e si starebbe valutando l’ipotesi di procedere con l'accusa di omicidio colposo.

ALTRO CASI
Il problema, oltre ovviamente al fatto avvenuto nella giornata di ieri (1 dicembre 2013), è che su quella strada non è la prima volta che si verificano casi di questo tipo. La via è infatti piena di alberi lungo tutto il percorso, dal centro storico della Capitale fino al lungomare lungo i lati delle carreggiate, alberi che troppo spesso non sono "sicuri" per la viabilità. L’ultimo sinistro di questo tipo, risale infatti al 2009, altro centauro che perse le vita a causa di un ramo. E poi ancora, estate 2010, un pino colpì un’auto che a sua volta coinvolse un’altra automobile ed un motociclista (fortunatamente si registrarono solo feriti). A questo vanno poi aggiunte varie cadute: le radici dei pini, infatti, tendono a creare buche, rialzi e spaccature dell’asfalto, pericolosissime non solo per moto e scooter. La situazione è la seguente: saltuariamente l’ente responsabile del tratto rifà l’asfalto, aggiungendo bitume per "livellare" il dislivello. Un paliativo che ha tempo e durata determinata…

E ANCORA…
Sempre a Roma, nella giornata di ieri sono stati registrati altri incidenti. Pare che presso le Terme di Caracalla, all’altezza dell’incrocio con via Marco Polo (la fonte non è però certa) un altro centuaro sia stato vittima di un sinistro, sempre a causa di un ramo. E ancora, sulla via Flaminia, un altro albero è caduto su un’auto, ferendo i due all’interno. Altri i casi segnalati al 113 di auto "schiacciate", fortunatamente solo in sosta. Una situazione su cui il Comune di Roma dovrebbe intervenire.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , varie , incidenti , citta


Top