Abbigliamento

pubblicato il 2 dicembre 2013

Motoairbag 2014

10 anni di sviluppo, 10.000 pezzi prodotti e un milione di Km di test. La “soluzione” per salvarti la vita

Motoairbag 2014

Non giriamoci intorno, l’airbag, può salvarci la vita! D.P.I. Safety lo sa bene, ed è per questo che li sviluppa e li realizza. Azienda italiana nata nel 1997, appartiene ad un gruppo industriale che opera dal 1944. Progetta, costruisce e commercializza dispositivi airbag che non solo possono essere indossati, ma possono essere anche integrati in capi da abbigliamento tecnico per motociclista. Il brevetto è una particolare tecnologia in grado di poter utilizzare sistemi airbag all’interno di capi di abbigliamento, racchiuso nel nome Motoairbag. Grazie ad uno speciale cavo che viene collegato alla moto, in caso di incidente questo attiva il sistema airbag, con l’apertura che avviene in appena 85 millisecondi. La protezione "copre" la schiena, la zona sacrale e parte della cervicale. Chiaramente il livello di protezione offerto dal sistema è superiore rispetto ad un paraschiena normale (l’azienda dichiara 10/12 volte in più), senza contare che il sistema è leggerissimo da indossare, è ricaricabile e non necessita di grossa manutenzione.

DUE DATI
Quest’anno sono dieci anni che esiste Motoairbag. Sono stati prodotti oltre 10.000 pezzi e sono stati coperti oltre un 1.000.000 di Km di test tra urbano, extraurbano ed utilizzo estremo. Inutile dire che in caso di sinistro, il sistema ha "fatto la differenza" in termini di danni e traumi a chi lo indossava.

I PARTNER
La tecnologia Motoairbag è disponibile sia nella versione Gilet (commercializzato direttamente da D.P.I. Safety), sia all’interno di giacche airbag di Marchi che lavorano in partnership. Parliamo di Piaggio, Tucano Urbano, Moto Guzzi, Aprilia, Vespa (nuova collezione 2014), Clover (nuova collezione 2014), MotoInfinito (nuova collezione 2014), Scorpiotec (versione Race), Gimoto (versione Race) e Wild (versione Race). Chiaramente tutti i sistemi airbag prodotti da D.P.I. Safety sono certificati EN1621/4:2013 (la normativa europea per gli airbag per motociclisti) e sono rintracciabili con un numero seriale identificativo.

VERSIONE RACE
La versione Race di Motoairbag è dedicata a chi desidera trasformare la propria tuta di pelle in una tuta con airbag integrato. Ovviamente non occorre cambiare la tuta che già si possiede, ma è sufficiente acquistare il modulo e contattare l’azienda milanese per la trasformazione. Il prezzo è fissato in 449 euro.

VERSIONE 2.0
Novità per il 2014 è il Motoairbag in versione 2.0 che vanta anche la protezione frontale. Viene fornito in versione "Upgrade" per tutti coloro che già posseggono la versione standard: si tratta di un kit airbag che protegge la parte anteriore del corpo e che la casa madre modifica presso la propria sede. Il prezzo dell’Upgrade è fissaot in 269 euro.

VERSIONE FLUO
Altra novità per il 2014 è la versione Fluo. Al Motoairbag si aggiunge dunque la versione con inserti "fluo", in modo da aumentare notevolmente la visibilità da parte di terzi. Il prezzo vede una maggiorazione di 40 euro e gli inserti possono essere applicati a chi già ne possiede uno.

Motoairbag

Motoairbag

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Abbigliamento , abbigliamento , protezioni , sicurezza


Top