Curiosità

pubblicato il 21 novembre 2013

Dakar 2014: RedBull propone il video in stile Far West

Otto campioni riuniti in un solo video! A Desert Creek si “difende” la statuetta!

Dakar 2014: RedBull propone il video in stile Far West

Già da un po’ si parla di Dakar 2014, gara su terreno che per la 36esima edizione interesserà tre Paesi: Argentina, Cile e la new entry Bolivia, Stato quest’ultimo, ancora "inesplorato" dalla storica gara. RedBull, famosa bevanda energetica che sponsorizza diversi tra i migliori piloti, ne ha combinata un’altra. Ha coinvolto i propri beniamini delle tre specialità (moto, auto e camion) e ha realizzato un video che merita di esser visto. Il tutto è svolto a Desert Creek in stile Far West, dove le regole non esistono! Il video ha raggiunto in appena due giorni quasi 75.000 "viewers".

LOS BANDIDOS
Immaginate una banda di banditi, moto che fanno la parte dei cavalli: il piccolo paesino è in uno stato di calma apparente, quando dalle polveri spuntano due malviventi che rubano la statuetta della Dakar appena lucidata dallo sceriffo. Ne scaturisce un inseguimento selvaggio, con due moto (i ladri) che scappano nel deserto inseguiti da altre due motociclette, due auto ed un camion, con tanto di salti, derapate e slow motion spettacolari. Tutto è ovviamente perfettamente realizzato (ad eccezione della seconda parte di colonna sonora: ormai sono tutte uguali! N.d.R.). L’inseguimento termina con i due furfanti che scappano, con il resto del gruppo che rimane in cima ad un dirupo ad osservarli mentre fuggono. Tutto rimandato! A cosa? La Dakar 2014 naturalmente!

I "PERSONAGGI"
Ma chi sono i personaggi? Andiamo per ordine, proprio come sono mostrati nel video. Il primo è Carlos Sainz, detto "El Matador". Interpreta lo sceriffo, controlla le statuette mentre mastica tabacco e gioca con un coltello ed un tronchetto di legno. Spostato di poco, un tavolino fuori al bar con tre uomini che giocano a carte: il francese passato in Yamaha Cyril Despres, detto "Cinco Cabesas" (per via delle sue cinque gare vinte, edizione 2013 inclusa), l’ufficiale KTM Marc Coma, detto "El Katalam" (il pilota spagnolo è della Catalunya) ed il russo Eduard Nikolaev, detto "Eddy The Kid" (pilota della squadra vincitrice su Kamaz). Ad osservare la situazione, Nasser Al-Attiyah, "El Principe" (di nome e di fatto, nonchè pilota su Wolkswagen). Il barista? Vladimir Chagin detto "El Tsar", lo Zar, visto che è il pilota di camion che può vantare più vittorie in assolute, ben sette. I bandidos che arrivano con tanto di pistola alla mano? Francisco "Chaleco" Lopez, detto "Chè Loco" e "Anaconda", alias Ruben Faria. Se ci permettete, un pensiero va a Kurt Caselli; sarebbe stato tanto bello vedere il pilota scomparso venerdì 15 novembre 2013 tra i ragazzi.

Dakar 2014: RedBull - A Fistful of Trophies

Dakar 2014: RedBull - A Fistful of Trophies

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Curiosità , enduro , curiosità , varie , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , rally , dakar 2014


Top