Novità

pubblicato il 11 novembre 2013

Nuovi Yamaha X-MAX 125 e 250 2014

Look ancora più dinamico e sportivo! Il 125 cc costa 4.190 euro ed il 250 cc 4.590 euro. Per l’ABS servono ulteriori 400 euro

Nuovi Yamaha X-MAX 125 e 250 2014
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha X-MAX 250 2014 - anteprima 1
  • Yamaha X-MAX 250 2014 - anteprima 2
  • Yamaha X-MAX 250 2014 - anteprima 3
  • Yamaha X-MAX 250 2014 - anteprima 4
  • Yamaha X-MAX 250 2014 - anteprima 5
  • Yamaha X-MAX 250 2014 - anteprima 6

Yamaha ha presentato a EICMA 2013 due scooter completamente rinnovati. Parliamo degli Yamaha X-MAX 125 e 250, due cilindrate realizzate per accontentare tutti, dal 16enne ai 30enni ed oltre che desiderano un mezzo cittadino con linee aggressive. Un procedimento, quello del design, iniziato con l’X-MAX 400, da cui questi due scooter riprendono linee e stile. Il 125 è offerto ad un prezzo di 4.190 euro ed è già disponibile, mentre il più grosso 250 ha un prezzo fissato in 4.590 euro (questo costa 300 euro in meno del m.y.2013) e arriverà a febbraio 2014. Entrambi saranno disponibili con l’ABS con un sovrapprezzo di 400 euro e saranno disponibili dal mese di marzo 2014.

DESIGN… MAX!
T-MAX, come X-MAX, è sinonimo di design di sportività… e chi sceglie Yamaha va automaticamente a "inserirsi" in questo tipo di categoria. I nuovi X-MAX però, oltre al carattere sportivo, garantiscono anche comfort e praticità d’uso. Le carene sono nuove, più compatte, più aerodinamiche e più spigolose, e vanno ad esaltare la sportività dei due nuovi modelli di Ywata. La linea snella della nuova carena migliora poi la protezione aerodinamica sulle gambe e nella zona del casco (il parabrezza è diverso) e di conseguenza diminuisce lo stress di guida. Ma sportività non significa rinunciare alla praticità: il vano sottosella, infatti, è in grado di contenere ben due caschi integrali. A questo, si aggiungono i due pratici porta oggetti (uno è dotato di serratura) che trovano spazio nel retro scudo. Le carene hanno un doppio faro anteriore, vero e proprio marchio di fabbrica della famiglia "MAX", e dietro abbiamo delle nuove luci posteriori a LED. Il nuovo disegno della sella, con supporto lombare per il pilota, consente una posizione di guida, a detta del costruttore nipponico, più naturale ed eretta. Yamaha ha messo mano anche sulla qualità, particolare che si vede soprattutto in alcuni dettagli quali la nuova strumentazione full LCD che comprende il tachimetro digitale, il contagiri, i dati sul consumo di carburante, le informazioni sulla manutenzione ed il tripmeter. Abbiamo poi dei nuovi cerchi in alluminio che vantano delle razze più sottili.

MOTORE E CICLISTICA
Il propulsore dei due scooter è rimasto il medesimo del m.y. 2013, un monocilindrico ad iniezione elettronica. Per il 125 cc sono dunque confermati 14,3 CV a 9.000 giri/min che diventano 20,4 a 7.500 giri/min per il 250 cc. La ciclistica vede lo stesso telaio e le medesime sospensioni, con queste ultime che però sono state riviste nella taratura. Cambia invece il peso, che scende di 4 Kg per l’X-MAX 125 (169 Kg in ordine di marcia) e di 2 Kg in meno per l’X-MAX 250 (pesa 178 Kg in ordine di marcia). I serbatoi restano da 13,2 Litri.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha X-MAX 125 2014 - anteprima 1
  • Yamaha X-MAX 125 2014 - anteprima 2
  • Yamaha X-MAX 125 2014 - anteprima 3
  • Yamaha X-MAX 125 2014 - anteprima 4
  • Yamaha X-MAX 125 2014 - anteprima 5
  • Yamaha X-MAX 125 2014 - anteprima 6

Yamaha a EICMA 2013

Yamaha arriva a Eicma 2013 con un carico di novità sia per la gamma scooter che per quella moto. Della prima fanno parte i nuovi X-MAX 125 e 250 e la versione del T-MAX denominato Bronze MAX. Con loro, il concept Tricity. Le moto vedono oltre alla MT-09,

Yamaha a EICMA 2013: Intervista con Paolo Pavesio - OmniMoto.it

Yamaha a EICMA 2013: Intervista con Paolo Pavesio - OmniMoto.it

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , scooter , saloni , live , eicma 2013


Top