Sport

pubblicato il 25 ottobre 2013

WSBK: è divorzio tra Ducati e Alstare: la Casa italiana presente anche nel 2014

Ducati ed Alstare hanno deciso, in comune accordo, di concludere anticipatamente la collaborazione. Presto l'annuncio sul nuovo Team

WSBK: è divorzio tra Ducati e Alstare: la Casa italiana presente anche nel 2014

Il divorzio tra Ducati e il Team Alstare suona un po’ come la cronaca di una morte annunciata… Nell’arco del 2013 il binomio italo-belga non è riuscito a conquistare nessuno degli obiettivi prefissati, complice anche una bella dose di sfortuna che ha colpito squadra, piloti e moto.
L’accordo di collaborazione tra la casa motociclistica bolognese e il Team Alstare era previsto anche per la stagione 2014. Purtroppo, causa l’attuale congiuntura economica, uno dei principali partner del team Alstare è stato costretto a cancellare appoggio e sostegno al Team belga, obbligando un forzato ridimensionamento dei progetti futuri.

In una riunione, tenutasi presso la sede Ducati a Borgo Panigale, Francis Batta e il management Ducati hanno quindi convenuto che la soluzione migliore fosse quella di concludere anticipatamente la collaborazione per il 2014. Ernesto Marinelli che a Borgo Panigale è responsabile del progetto SBK si è mostrato molto dispiaciuto: "Mi dispiace che un’operazione iniziata con grande ottimismo si concluda anzitempo senza aver dato i risultati che tutti speravamo. E’ stato un anno molto difficile da un punto di vista sportivo, ma sono convinto che abbia comunque portato una crescita ad entrambi e creato delle solide basi su cui proseguire per crescere e migliorare. In questi mesi trascorsi insieme ho avuto conferma che il Team Alstare è composto da persone di estrema competenza, con cui spero di poter lavorare ancora in futuro. Un ringraziamento, mio personale e a nome di tutta l’azienda, a Francis per tutti gli sforzi che ha fatto quest’anno impegnandosi, come è nel suo stile, sempre al massimo."

Gli fa eco Batta: "Sono molto triste in questo momento perché la sfida cominciata lo scorso novembre è stata per me un importante stimolo per ricominciare dopo lo stop di un anno. Lavorare con Ducati mi ha entusiasmato ed è stata una bellissima esperienza, anche se, purtroppo, quest’anno i risultati non sono arrivati. Affrontare il 2013 è stato per me uno sforzo enorme e non avendo delle basi solide per il 2014 preferisco non prendere rischi che potrebbero compromettere la possibilità di andare avanti per tutta la stagione. Ringrazio Ducati per la fiducia che mi ha dato e auguro alle "rosse di Borgo Panigale" di tornare presto ai successi che meritano."

Ducati ha già confermato che le 1199 Panigale saranno schierate nella prossima stagione iridata Superbike e, nei prossimi giorni, annuncerà piloti e programmi sportivi per il 2014. E’ lecito e facile attendersi che la Feel Race struttura che per anni ha gestito le moto ufficiali Ducati, e oggi libera da impegni visto il ritiro della BMW ufficiale, possa tornare in prima linea con la casa di Borgo Panigale.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , superbike , gare , autodromi , 1200


Top