Novità

pubblicato il 17 ottobre 2013

Honda CBR300R 2014: nata per i mercati asiatici, arriverà in Europa?

Presentata oggi al CIMAMotor 2013 di Chongqing, potrebbe arrivare anche da noi

Honda CBR300R 2014: nata per i mercati asiatici, arriverà in Europa?
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda CBR300R 2014 - anteprima 1
  • Honda CBR300R 2014 - anteprima 2

Il mercato motociclistico attuale sta diventando sempre più globale e le grandi multinazionali ormai pensano i nuovi prodotti abbracciando le esigenze di molti paesi. E oggi che i grandi numeri non vengono più fatti dai mercati europei bensì da quelli asiatici, sono sempre di più le moto tagliate per l’utenza orientale che arrivano anche da noi.
E’ notizia di oggi che Honda, il primo costruttore di moto al mondo, ha presentato in anteprima al China International Motorcycle Trade Exhibition di Chongqing una nuova piccola sportiva che risponde al nome di CBR300R. Per Honda, la conferenza di oggi al CIMAMotor 2013 non sancisce solo l’arrivo di questo modello, ma anche l’annuncio che nel 2014 avvierà il commercio di moto di grossa cilindrata in Cina. Questa apertura deve far riflettere, perché testimonia che la crescita del tenore di vita della popolazione cinese sta raggiungendo velocemente livelli europei. Il direttore delle operazioni per Honda in Cina, Seiji Kuraishi ha dichiarato che: "Negli anni scorsi il mercato della moto in Cina è cresciuto molto e si è diversificato, ed è aumentato notevolmente il numero dei clienti che utilizzano la motocicletta per svago. In questo contesto Honda ha deciso di aprire un’area di business dedicata alle motociclette di grossa cilindrata in Cina. Per essere più precisi, nel 2014 Honda aprirà alcuni store a Shanghai e Pechino specializzati nella vendita di moto di grossa cilindrata. Il primo modello venduto in questi store specializzati sarà il CBR500R. In questa fiera Honda mostra anche l’anteprima mondiale della CBR300R una motocicletta globale per la quale Honda sta pianificando la produzione negli stabilimenti Thailandesi. La sua introduzione sul mercato cinese verrà discussa in futuro".

ARRIVERA’ IN ITALIA?
E veniamo alla CBR300R. Basta guardare le foto diffuse dalla Honda per notare una certa somiglianza tecnica con la conosciuta CBR250R attualmente in commercio. Telaio e sospensioni sembrano le stesse l’ABS sembrerebbe essere di serie (sarà il famoso ABS a un solo canale per moto di piccola cilindrata di cui si vocifera da un po’?) e le sovrastrutture sono nuove e richiamano lo stile di quella che diventa a tutti gli effetti una sorella maggiore, la CBR500R.
Il motore sarà plausibilmente un’evoluzione del noto monocilindrico a bassissimi attriti che Honda ha lanciato proprio con la CBR250R, e quindi possiamo ipotizzare una crescita prestazionale dagli attuali 26,4 cavalli a circa 30 CV. Cambia anche il terminale di scarico, dalle forme più tradizionali e snelle rispetto alle attuali.
Allo stato attuale non siamo in grado di garantire che la CBR300R possa essere inserita tra le novità che Honda porterà all’EICMA tra poche settimane, ma il solo fatto che sia stata definita una moto globale lascerebbe propendere per questa ipotesi. Ne riparleremo.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità


Top