Curiosità

pubblicato il 11 settembre 2013

Piaggio PAM Concept: il tre ruote elettrico proposto da Simone Mandella

La proposta è di un designer italiano: un tre ruote urbano ipertecnologico, lo noteranno a Pontedera?

Piaggio PAM Concept: il tre ruote elettrico proposto da Simone Mandella
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Piaggio PAM Concept by Simone Mandella - anteprima 1
  • Piaggio PAM Concept by Simone Mandella - anteprima 2
  • Piaggio PAM Concept by Simone Mandella - anteprima 3
  • Piaggio PAM Concept by Simone Mandella - anteprima 4
  • Piaggio PAM Concept by Simone Mandella - anteprima 5
  • Piaggio PAM Concept by Simone Mandella - anteprima 6

Sognare è gratis, diceva qualcuno, e spesso a disegnatori e architetti esperti di disegno digitale piace lanciarsi nell’ideazione di concept decisamente futuristici e molto lontani dalla realtà. Quello che vi mostriamo oggi si chiama Pam ed è stato pensato da Simone Mandella che ha voluto dedicarlo alla Piaggio. Si tratta di un curioso tre ruote a propulsione elettrica che si propone di unire le caratteristiche di protettività che sono state proprie dell’incompreso BMW C1, a quelle di sicurezza di un veicolo a tre ruote. Ecco quindi apparire una strana struttura portante che parte dallo scudo anteriore, sale a realizzare il parabrezza e poi ridiscende a formare un guscio di sicurezza per il pilota. Nei sogni dell’ideatore, il Pam dovrebbe prevedere un Head up Display annegato nel parabrezza con anche un sistema di navigazione satellitare, pannelli fotovoltaici per ricaricare le batterie, degli airbag protettivi e posizione di guida regolabile. La ciclistica dovrebbe avere due ruote motrici al posteriore e tutto lo scooter dovrebbe inclinarsi in curva.

Pur facendo i complimenti al disegnatore perché l’oggetto ha forme ultramoderne molto piacevoli da vedere e delle interessanti intuizioni di design, non possiamo non notare delle incongruenze che rendono il progetto irrealizzabile. Le forme ideate prevedono che tutta la carrozzeria sia portante e, per sostenere il peso del pilota e gli sforzi di inerzia che ne derivano, dovrebbe essere realizzata con materiali pesanti portando il baricentro molto in alto. Allo stesso modo il parabrezza dovrebbe essere in materiale flessibile, perché difficilmente gli esili montanti che vediamo possono essere in grado di mantenere la geometria del veicolo. In più, trattandosi di un veicolo elettrico, sembrerebbe mancare del tutto lo spazio da destinare alle batterie che, sappiamo bene, hanno un ingombro decisamente notevole.
Insomma, complimenti al designer per il bel disegno del Piaggio Pam, con la speranza che possa essere d’ispirazione per progetti futuri della casa di Pontedera.

Via: Autoevolution.com

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Curiosità , concept , moto elettriche


Top