Novità

pubblicato il 10 settembre 2013

BMW C evolution al IAA di Francoforte 2013

La casa dell’Elica dà avvio alla commercializzazione del maxi scooter elettrico da 100 km di autonomia e 120 all’ora. Arriva a metà 2014

BMW C evolution al IAA di Francoforte 2013

Sono passati due anni esatti da quando la BMW diede avvio al programma Urban Mobility, divisione appositamente creata per sviluppare veicoli a propulsione elettrica. A Francoforte nel 2011 BMW mostrò quello che era solo un mockup di stile, anticipando solo i concetti chiave del maxi scooter elettrico che stava progettando. Passò un po’ meno di un anno e BMW tornò alla carica con le prime immagini dello scooter in veste pressoché definitiva, mentre oggi, all’apertura del 65esimo Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte la casa bavarese ha dichiarato l’avvio della produzione in serie dello scooter.

HEINER FAUST: "INIZIA UN CAPITOLO NUOVO"
Le dichiarazioni di Heiner Faust, Responsabile Vendite e Marketing di BMW Motorrad, alla conferenza stampa a Francoforte sono state: "La nostra offensiva di modelli continua senza sosta. Non meno di cinque nuovi modelli saranno presentati al pubblico nei prossimi mesi. La versione di serie del primo scooter elettrico BMW fa il suo debutto mondiale in occasione del Salone di Francoforte. Questo debutto vede BMW Motorrad iniziare un capitolo completamente nuovo nell’area della mobilità urbana. Lo scooter elettrico BMW unisce il piacere e il dinamismo di guida su strada con i benefici di un veicolo a zero emissioni, creando un nuovo genere di esperienza su due ruote. Come parte del BMW Group, sfrutteremo gli effetti sinergici con la BMW i. Tra le altre cose, utilizzeremo gli stessi moduli di stoccaggio e le stesse componenti elettroniche della nuova BMW i3". BMW ha dichiarato che il C evolution sarà pronto per la commercializzazione attorno alla metà della stagione 2014. Non è ancora stato dichiarato un prezzo di acquisto, ma è da attendersi che possa attestarsi su un prezzo di poco superiore (se non uguale) a quello dei maxi scooter BMW a motore termico.

QUATTRO RIDING MODE
I dati tecnici già noti sono stati confermati: motore sincrono raffreddato a liquido da 11 kW (15 CV) in continuo con una potenza di picco di 35 kW; velocità massima di 120 km orari (limitata elettronicamente) e autonomia di 100 km. La ricarica del pacco batterie (che condivide gli elementi agli ioni di litio con la BMW i3) da 8 kWh si effettua in quattro ore con una presa da 12 A, o in tre ore se si hanno a disposizione 16 Ampere. Il pacco batterie è costituito da tre moduli da 12 celle ciascuno dalla capacità di 60 Ah, dalla tensione nominale di 3,7 Volt. Per garantire efficienza e durata del pacco batterie, esso è raffreddato con un flusso d’aria. La trasmissione della coppia alla ruota avviene attraverso una cinghia dentata e una coppia di ingranaggi planetari.
Per aumentare l’autonomia del veicolo, BMW ha progettato un sistema di recupero di energia cinetica automatico, che funziona sia durante la fase di rilascio che di frenata. La particolarità del sistema implementato da BMW è di avere quattro modalità di guida: Road, Eco Pro, Sail e Dynamic. Nel riding mode "Road" vengono messi a disposizione il massimo valore di accelerazione, circa il 50 % di recupero nella fase di rilascio e il pieno recupero nella fase di frenata. Nel modo "Eco Pro" l’accelerazione viene limitata, ma in compenso viene realizzato il massimo recupero energetico. Scegliendo "Sail", invece, il sistema non recupera nella fase di rilascio, così che, lasciando il comando del gas, il C evolution avanza praticamente esente da coppie frenanti. Per una guida sportiveggiante c’è la modalità "Dynamic" che massimizza l’accelerazione e anche il recupero energetico.

TORQUE CONTROL ASSIST
BMW dichiara, inoltre, che sul C evolution verrà installato un sistema di controllo della trazione definito Torque Control Assist, che si occupa di limitare la coppia alla ruota garantendo stabilità, soprattutto per via dell’elevatissima coppia motrice che un motore elettrico è in grado di generare allo spunto. Considerata la massa non proprio limitata (265 kg) e la facilità di inversione del moto di un motore elettirco, il C evolution sarà equipaggiato anche di retromarcia a bassa velocità, azionabile con un pulsante sul manubrio sinistro. Il cruscotto è costituito da un ampio display TFT a colori (rimpicciolito rispetto a quello mostrato sul prototipo nel 2012) che fornisce al pilota tutte le informazioni di rito oltre al consumo medio di "carburante" in kWh/100 km, al consumo totale, allo stato di carica della batteria in kWh, alla velocità media, alla tensione della rete di bordo, alla tensione dell’impianto ad alto voltaggio e all’autonomia residua in chilometri in dipendenza della modalità di guida selezionata. Un’indicazione a barre lo aggiorna sul prelievo momentaneo di energia oppure sul rispettivo recupero di energia.
BMW ci fa sapere che il C evolution sarà esposto anche ad EICMA 2013, dove la casa bavarese esporrà ben cinque novità 2014.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , anticipazione , moto elettriche , eicma 2013


Top