Sport

pubblicato il 1 settembre 2013

MotoGp 2013, Silverstone: Lorenzo batte Marquez

I due spagnoli regalano spettacolo con Pedrosa dietro a guardare. Rossi quarto

MotoGp 2013, Silverstone: Lorenzo batte Marquez

Nemmeno una spalla lussata sembrava in grado di fermare la striscia vincente di Marc Marquez, ma questa volta "El Cabronsito" ha dovuto fare i conti con la grandissima voglia di tornare sul gradino più alto del podio di Jorge Lorenzo, che ha finalmente chiuso il suo periodo di astinenza che durava da Barcellona ottenendo la sua quarta vittoria stagionale tra le pieghe di Silverstone.

Il pilota della Yamaha ed il leader della classifica iridata sono scattati entrambi bene e hanno immediatamente impostando un ritmo davvero indiavolato alle prime tornate, girando con costanza sul passo del 2'02" basso. In questo modo hanno subito distanziato il secondo gruppetto, del quale facevano parte Valentino Rossi e le tre Honda di Stefan Bradl, Alvaro Bautista e Dani Pedrosa.

Proprio quest'ultimo si è reso protagonista di una partenza poco brillante, ma vi ha posto rimedio riportandosi in terza posizione nell'arco di pochi giri. Ma non è tutto, perchè il pilota della Honda si è messo a girare regolarmente sotto al 2'02" ed è riuscito a ricucire il gap di circa 3" che gli avevano rifilato i primi due, raggiungendoli nella parte centrale della corsa.

Davanti intanto, nonostante il pressing di Marquez, Jorge Lorenzo ha comandato le operazioni praticamente per tutta la distanza della corsa, almeno fino al 18esimo giro, quando "El Cabronsito" lo ha infilato di forza alla Brooklands. Il "Black Mamba" però questa volta non ne voleva sapere di arrendersi come ha fatto la scorsa settimana a Brno ed un giro più tardi ha replicato con grinta alla curva Vale.

Non poteva mancare poi l'ennesima replica di Marquez, che ha ritentato con successo il sorpasso alla Brooklands anche all'ultima tornata. Marc però è poi finito largo alla Luffield e Lorenzo è stato bravissimo ad infilare la sua M1 nel buco che si è creato tra il cordolo interno e la RC213V dell'avversario. Un sorpasso che è valso al maiorchino una vittoria meritata e pesante in ottica campionato.

Dopo la sua bella rimonta, Pedrosa invece non è mai riuscito ad entrare concretamente nella battaglia per la vittoria ed ha potuto fare solo da spettatore al bellissimo duello che ha coinvolto Lorenzo e Marquez. Ora per Dani i punti da recuperare sul compagno di box sono ben 30, con il campione del mondo in carica che insegue 9 lunghezze più indietro.

Ancora una volta Valentino Rossi ha chiuso in quarta posizione, ma nuovamente distanziato di oltre 13" dal gruppetto di testa. Il "Dottore" è riuscito ad azzeccare un'ottima partenza, portandosi subito al terzo posto, ma poi nei primi giri ancora una volta non ha avuto lo stesso ritmo degli altri, scivolando alle spalle anche di Alvaro Bautista e Stefan Bradl. Con il passare dei giri poi è riuscito a scavalcare i due piloti satellite della Honda, sorpassando lo spagnolo proprio all'ultima tornata.

Detto del quinto e sesto posto dei due piloti Honda, dietro di loro si è piazzato un Cal Crutchlow decisamente in ombra, che ha dovuto fare i conti con un braccio dolorante a causa delle ben tre cadute che hanno caratterizzato il suo weekend. Seguono poi la Ducati di Nicky Hayden, la Yamaha di Bradley Smith e la prima delle CRT, che ancora una volta è la ART-Aprilia di Aleix Espargaro. Peccato per Andrea Dovizioso, caduto nel finale quando occupava l'ottava piazza.

MotoGp - Silverstone - Gara
MotoGp - Classifica campionato

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top