Abbigliamento

pubblicato il 3 settembre 2013

LiveMap: il casco con il navigatore satellitare incluso

In Russia è alle fasi finali di studio. Dovrebbe arrivare sul mercato nel 2014. Costerà circa 2.000 dollari ma è già preordinabile a 1.500 dollari

LiveMap: il casco con il navigatore satellitare incluso

Appena il mese scorso vi abbiamo presentato il casco che sarà in grado di proiettare i dati principali sulla visiera, il sistema Head Up Display dell’inglese Reevu. Oggi facciamo un ulteriore passo, quello del casco dotato di navigazione satellitare. Utopia? Assolutamente no, anzi, pare che ormai si sia in dirittura d’arrivo con progettazione e sviluppo: il suo nome è LiveMap! Il navigatore al manubrio, o al cockpit che sia, può presentare diversi problemi: in alcuni stati dove la lingua è diversa si fa fatica (e si deve quindi chiedere ai locali con tutte le difficoltà del caso - lingua, maleducazione, poco tempo da dedicare al forestiero…), per impostarlo bisogna assolutamente fermarsi, il riconoscimento vocale spesso non funziona perchè disturbato da elementi esterni, ci si distrae per guardarlo perchè si distoglie lo sguardo dalla strada… Bene, detto ciò, ecco la risposta di tre russi dunque, che hanno pensato di creare un casco dotato di navigazione satellitare.

COME E’ FATTO
Il progetto di Liv (il nome dell’azienda N.d.R.) è nato circa cinque anni fa. A spiegarlo è il CEO Andrew Srtishchev nel video che vi alleghiamo e che scherza citando il casco di "Iron Man", il famoso supereroe della Marvel. Il LiveMap è dunque un casco che include diversi particolari in più rispetto ad un elmetto standard. Nella parte della nuca è posizionata la minicentralina, poco sopra un microdisplay, proseguendo verso la parte anteriore troviamo un sensore di luce e poi un piccolissimo schermo dove vengono proiettate le immagini. La batteria, invece, è posizionata sul lato ad altezza della mandibola mentre ovviamente la cuffia è dove si trova il padiglione auricolare ed il microfono sulla mentoniera.

COSA C’E’ DA SAPERE
Il casco sarà realizzato in fibra di carbonio, pesarà circa 1,4 Kg e sarà naturalmente certificato da enti quali l’americana "DOT", l’europea "ECE 22.5" e la giapponese "JIS T 8133". L’elmetto sarà appena più grande di uno standard, soprattutto nella parte superiore della visiera. Nulla di nuovo a livello tecnologico, visto che la tecnologia stessa è la medesima utilizzata in aviazione e su alcune auto BMW. La proiezione dei dati è sempre in "focus", non bisognerà dunque mettere a fuoco dalla strada al visore e dal visore alla strada poi; tutto questo per non distrarsi dalla guida. Sarà proiettata la in alto a sinistra la carica della batteria con l’orario e la velocità, e nella parte centrale la strada da prendere con il nome di quella che si sta percorrendo. Con l’aumentare della velocità, saranno visualizzati meno dati, in modo da disturbare il meno possibile il pilota. L’immagine sarà localizzata al centro e nella parte superiore della visiera, sempre per non creare "elementi di fastidio". Geniale l’idea di orientare la mappa virtuale tramite una bussola qualora si giri la testa a destra o a sinistra, in modo da sapere sempre in che direzione navigare.

COMPATIBILITA’ E RICARICA
Compatibile con i sistemi Android, disporrà di mappe di tutto il Pianeta e garantirà diversi e informazioni, quali previsioni atmosferiche, situazione del traffico e POI (Point of Interest). Lo standard sarà 4G LTE, particolare che permette al casco di essere connesso nel 95% dei posti, un ottimo risultato. Quanto al riconoscimento vocale, sfrutta la stessa tecnologia di Cere per l’iPhone. La batteria, assicurano i tecnici, durerà tutta la giornata e si caricherà tramite una normalissima presa USB.

ARRIVERA’ NEL 2014 E INIZIALMENTE "PARLERA’" L’INGLESE
In Liv hanno realizzato tutto tramite finanziamenti del governo russo, come Skolkovo Foundation, Moscov City Government e Fasie.ru, con la prima, un’agenzia spaziale russa, che crede molto in questo progetto. Anche se la progettazione è tutta Made in Russia, il LiveMap sarà prima realizzato nei Paesi dove si parla lingua inglese. Per il 2014 si parla dunque di USA, UK, Canada e Australia, e per il 2015 si estenderà in Francia, Spagna, Italia, Germania, Grecia, Giappone e… ovviamente Russia. Il prezzo sarà di 2.000 dollari, ovvero 1.500 euro, ma per chi lo ordinerà subito, ci sarà uno sconto di 500 dollari (375 euro). Non resta che attendere qualche mese dunque… e per chi volesse preordinarlo, troverà tutte le informazioni nel video.

LiveMap: Motorbike helmet with navigation

LiveMap: Motorbike helmet with navigation

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Abbigliamento , curiosità , caschi , tecnologia , sicurezza


Top