Sport

pubblicato il 28 agosto 2013

Egitto: annullato il Rally dei Faraoni. Sarà “rimandato” a maggio 2014

La situazione sociopolitica egiziana consiglia di posticipare uno dei rally più importanti del Mondo

Egitto: annullato il Rally dei Faraoni. Sarà “rimandato” a maggio 2014

La situazione sociopolitica dell’Egitto non è certo delle migliori. Persino i turisti italiani che si sono recati (o che volevano recarsi) in uno dei più splendidi Paesi per effettuare escursioni subacquee sono dovuti rientrare per ragioni di sicurezza. E’ per questo che anche uno dei rally più importanti al Mondo (secondo solo alla Dakar), il Pharaons Rally, sarà posticipato. Lo hanno comunicato tramite una mail che vi alleghiamo sotto nella giornata di ieri gli organizzatori (JVD). Il Rally dei Faraoni nacque nel 1982 (fu Edi Orioli su Cagiva a vincere) da un’idea del "Fenouil" (alias Jean-Claude Morellet - fotografo, giornalista e pilota motociclistico francese) e da allora si è "fermata" solo dal 1995 al 1997 compresi. La data di svolgimento sarebbe dovuta essere dal 28 settembre al 5 ottobre, ma slitterà tutto al maggio del 2014. Una decisione difficile, certo, ma saggia per assicurare la sicurezza dello staff stesso, dei piloti, dei meccanici, dei media e di tutti coloro che gravitano intorno ad un evento del genere. Speriamo che per il maggio 2014 la situazione sia rientrata, e non solo per il fattore sportivo.

"Cari amici sportivi e amanti dell’Egitto,
il paese e l’antica civiltà egiziana, così prestigiosi nel corso della storia, stanno vivendo da circa tre anni una profonda trasformazione della società e della politica.
Nessun cambiamento epocale avviene senza dolore e l’Egitto ha visto nelle ultime settimane avvenimenti molto intensi riportati dalle TV e dai giornali di tutto il mondo.
Tuttavia oggi tutto suggerisce che il peggio è passato e che la stabilità e la modernità saranno presto i futuri valori del Paese.
Sono più di 30 anni che il Pharaons Rally – prestigiosa gara di Coppa e Campionato del Mondo dei Rally Raid – si svolge nella cornice dei deserti egiziani, tra i più maestosi del mondo.
Organizzare e partecipare a un simile evento internazionale è un’avventura che amiamo molto e che vogliamo continuare a condividere con grande passione e la migliore professionalità.
Rimane immutato al momento il sostegno dei nostri partner, delle Autorità egiziane politiche e militari e delle Federazioni internazionali per svolgere il Rally questo ottobre, come inizialmente previsto.
In effetti, i recenti sviluppi politici sono il segnale che l’Egitto sarebbe comunque pronto a offrire una bella gara a tutti i team internazionali, anche tra un mese. Ma sappiamo bene che la preoccupazione vostra e delle vostre famiglie sulla stabilità del Paese non si attenua in poco tempo.
Vogliamo quindi rispettare e dare priorità a questa comprensibile preoccupazione.
Con questo spirito e dopo le dovute consultazioni con le Autorità egiziane e le Federazioni internazionali (FIM e FIA) abbiamo deciso di spostare l’edizione 2013 del Pharaons Rally a maggio 2014.
E’ una decisione difficile ma necessaria, considerate le circostanze che esulano dal nostro controllo. Ma grazie al vostro sostegno e alla fiducia accordata, possiamo continuare a condividere la nostra passione in condizioni migliori.
Ringraziamo sinceramente il Ministro del Turismo egiziano, le Federazioni Internazionali (FIM e FIA) e i concorrenti che ci hanno già dato il loro appoggio, l’approvazione e l’entusiasmo per la scelta della nuova data"
.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , gare , fuoristrada , rally


Top