Attualità e Mercato

pubblicato il 28 agosto 2013

Bocca Serriola: ritirate 10 patenti

La Forestale entra nuovamente in azione, questa volta tra Umbria e Marche

Bocca Serriola: ritirate 10 patenti

Continua il lavoro del Corpo Forestale dello Stato sui passi appenninici… che questa volta ha interessato la SP 257, l’Apecchinese, meglio conosciuta come Bocca Serriola, una strada tutta curve frequentata dai motociclisti che collega l’Umbria (Città di Castello) con le Marche (Acqualagna). Si tratta di una delle strade più frequentate dai rider di zona (e non solo), ma che purtroppo vanta un altro record; questa è infatti una delle strade della provincia di Perugia con più lutti in tema di centauri.

Lo scorso week-end sono stati 10 i rider che hanno "lasciato" la patente, senza contare l’ammontare in euro da dover pagare, vero e proprio record della zona. I primi due a dover consegnare la patente, sono stati due centauri che nei pressi del chilometro 7 hanno effettuato diverse manovre non in regola con il Codice della Strada, soprattutto inerenti a sorpassi contromano in curva. Per loro, addio alla patente, sanzione amministrativa di oltre 200 euro e 12 punti in meno. La stessa sorte è toccata anche agli altri otto, anch’essi autori di sorpassi (spesso contromano) a velocità superiori a quelle previste su quel tratto di strada.

Durante il primo controllo in Provincia di Perugia, nell'ambito della Campagna Defend Life 2013, l’incasso per i verbali ha superato i 3.000 euro. In ogni caso, arrivano buone notizie: il Corpo Forestale dello Stato ed i Carabinieri della Città di Castello hanno riscontrato una notevole riduzione delle infrazioni rispetto agli anni passati.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , strada , curiosità , varie , codice della strada , autovelox


Top