Sport

pubblicato il 20 agosto 2013

MX 2013, Belgio: vince Desalle ma Cairoli è a un soffio dal titolo

Il belga vince in casa, ma Toni è secondo e mantiene 90 punti di vantaggio. Infortunio per Herlings nella MX2

MX 2013, Belgio: vince Desalle ma Cairoli è a un soffio dal titolo

Gli appassionati italiani speravano che Antonio Cairoli riuscisse a chiudere la partita durante lo scorso GP del Belgio disputatosi domenica a Bastogne, e invece il siciliano non è riuscito a festeggiare il titolo con tre GP di anticipo. Lo scontro che attendeva i contendenti al titolo della classe regina sul circuito sabbioso del Gran Premio del Belgio, infatti, si è chiuso in favore di Clement Desalle, che si è aggiudicato il gradino più alto del podio davanti al leader del campionato Antonio Cairoli. Una vittoria importante per l’ufficiale Suzuki, che con ancora due prove da disputare è riuscito a mantenere aperto il campionato con lo stesso distacco di 90 punti che aveva alla vigilia della quindicesima prova.
Nella prima manche il belga dopo una scivolata all’ultimo giro si è dovuto accontentare del posto d’onore dietro all’imprendibile Cairoli, ma in Gara 2 i ruoli si sono invertiti con Desalle che ha scavalcato il pilota della KTM dopo un paio di curve e che successivamente ha controllato alla perfezione la corsa di Cairoli, mantenutosi alle sue spalle per tutta la gara. Davanti al pubblico di casa hanno brillato anche Kevin Strijbos e Ken De Dycker, terminati rispettivamente al quarto e sesto posto.

MX2: FUORI HERLINGS, VINCE FERRIS
Niente da fare per Jeffrey Herlings, che perde l'occasione per decretare il suo totale dominio nel Mondiale MX2. L'olandese, già diventato Campione del Mondo MX2 a Loket con tre prove in anticipo, si è infortunato ad una spalla nella manche di qualificazione ed è così stato costretto a saltare la trasferta belga, perdendo quindi la possibilità di vincere tutti i GP della stagione come era nei suoi obiettivi e nelle sue possibilità. A quel punto Dean Ferris ha colto l'occasione per rompere l'egemonia della KTM ed ha portato la sua Yamaha sul gradino più alto del podio vincendo entrambe le manche, seguito da Jordi Tixier, secondo nonostante i problemi agli occhiali accusati nelle due gare, mentre terza l'altra KTM di Glenn Coldenhoff. Dopo essersi piazzato terzo in apertura l’ufficiale Yamaha Christophe Charlier si è invece dovuto accontentare del sesto posto assoluto a causa della caduta di cui è rimasto vittima nella seconda manche che lo ha relegato in settima posizione. Prossima tappa già questa settimana sul circuito britannico di Matterley Basin, dove si disputa le penultima prova del Mondiale. Sarà festa per Cairoli?

Autore: Redazione

Tag: Sport , cross , fuoristrada , MX 2013


Top