Novità

pubblicato il 21 agosto 2013

Ryno: il monociclo a motore sta arrivando

Progettato in Oregon è uno scooter elettrico monoruota che sta in piedi da solo

I monocicli sono veicoli che attirano l’attenzione da sempre, probabilmente perché chiunque è abituato a pensare all’immagine di un monociclo visto al circo da bambino con un equilibrista sopra. L’idea di monociclo a motore, invece, è sicuramente più legata al mondo dei cartoni animati di fantascienza o a quello dei videogame, e probabilmente è proprio da lì che Chris Hoffmann fondatore del marchio Ryno deve essere partito per progettare il suo curioso monociclo a motore. L’idea è stata quella di inventare un veicolo per la mobilità personale, in grado di trasportare una persona adulta nel caos dei centri cittadini, con la possibilità di salire sui mezzi pubblici dove sono ammesse le biciclette e facile da trasportare anche all’interno di palazzi. Nell’idea di Hoffmann, probabilmente, il suo "scooter" doveva essere competitivo anche nei confronti delle biciclette e quindi doveva avere un’ingombro a terra davvero ridotto. Come fare? Facile, usare una ruota sola!

12,5 MIGLIA ALL’ORA E STA IN PIEDI DA SOLO
Dal concept di partenza Hoffmann è passato alla realizzazione pratica, costruendo il primo prototipo funzionante. Il Ryno è un monociclo alimentato a batterie, spinto da due motori elettrici alloggiati all’interno della ruota motrice e dotato di un sofisticato sistema di contrappesi in grado di tenerlo in equilibrio da solo. La guida è del tutto simile a quella di una motocicletta, quindi il veicolo si sposta trasversalmente in base a come il pilota distribuisce il peso, mantenendosi in equilibrio longitudinalmente in piena autonomia. Il progettista sostiene che per imparare ad utilizzare il Ryno è sufficiente un’ora di training, e poi si è pronti per scorrazzare in città senza problemi con libero accesso a tutte quelle aree dove il traffico automobilistico (e motociclistico) è impedito. Il pacco batterie è estraibile per portarlo facilmente a casa o in ufficio per la ricarica che avviene in 4/6 ore ma, secondo l’azienda, è così piccolo che può essere portato facilmente in ascensore senza problemi. Allo stato attuale la Ryno dichiara di aver quasi ultimato la prima raccolta di fondi necessaria ad avviare la produzione in serie (1,3 milioni di dollari) viste le numerose richieste e che presto darà inizio alla distribuzione dei primi esemplari di Ryno. Sarà gloria?

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , tecnica , tecnologia , moto elettriche , citta


Top