Sport

pubblicato il 2 agosto 2013

MotoGP 2014: Cal Crutchlow in Ducati

Manca l’annuncio ufficiale, ma l’accordo tra l’inglese e Ducati dovrebbe essere cosa fatta

MotoGP 2014: Cal Crutchlow in Ducati

Che Cal Crutchlow desiderasse una moto ufficiale per correre nel Campionato MotoGP 2014 è cosa nota. Più di una volta, infatti, nei mesi scorsi si è parlato del desiderio del pilota inglese di lasciare la Yamaha satellite del Team Tech3 per salire su quella del Team Ufficiale; evenienza che però non si verificherà perché Yamaha ha intenzione di proseguire anche nel 2014 con Lorenzo e Rossi.
Andare in Honda sarebbe stato impossibile, visto che la HRC è al completo e per Cal salire su una Honda avrebbe comportato l’ennesimo manubrio semiufficiale, e quindi l’unica via percorribile rimasta era quella di Ducati.

La casa italiana, sempre in cerca di un pilota che riesca a dare alla Desmosedici quel guizzo in più che manca alla moto pare non se lo sia fatto ripetere due volte e avrebbe fatto una proposta adeguata a Crutchlow per tornare ad essere nuovamente compagno di squadra di Andrea Dovizioso. Per Ducati questa è sicuramente una scelta azzeccata, visto che l’avventura di Nicky Haydenin MotoGP sembrerebbe arrivata al capolinea, e che le aspettative su Ben Spies sono state puntualmente disattese dal texano, che ormai sembra solo la controfigura del pilota che ha spadroneggiato anni addietro in Superbike.
Cal Crutchlow ha sicuramente le carte in regola per ben figurare anche su una moto difficile come la Ducati: è un bravo collaudatore e sa mettere bene a punto la moto, in gara riesce a gettare sempre il cuore oltre l’ostacolo e, con la sua guida muscolare e irruenta potrebbe essere il candidato giusto per domare la più "nervosetta" delle MotoGP. Attendiamo l’annuncio ufficiale che dovrebbe arrivare a breve.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , motogp , pista , curiosità , piloti


Top