Attualità e Mercato

pubblicato il 26 luglio 2013

Progettare nuove strade sicure: Ancma e Diss propongono un vademecum per progettisti

Confindustria Ancma e Università di Parma studieranno insieme come costruire strade sicure per i motociclisti.

Progettare nuove strade sicure: Ancma e Diss propongono un vademecum per progettisti

Il DISS (Dipartimento Sicurezza Stradale) dell’Università di Parma e Confindustria ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori, hanno recentemente stipulato una convenzione per redigere un vademecum utile a progettisti e tecnici per realizzare infrastrutture che limitino i rischi per i motociclisti. Nel nostro Paese il livello di sicurezza offerto agli utenti delle due ruote sta migliorando, negli anni e anche la sensibilizzazione che le organizzazioni in difesa dei motociclisti stanno infondendo nell’opinione pubblica l’idea che i motociclisti vanno in qualche modo protetti. Però il dato che certifica come, negli incidenti stradali, le infrastrutture inadeguate siano la concausa nel 25% dei casi è allarmante. La cifra arriva dal MAIDS (Motorcycles Accidents In Depth Study), il più aggiornato studio in materia.

Un dato su tutti appare preoccupante: nel 2011 la presenza di ostacoli accidentali o fissi sulla strada ha provocato la morte di 96 motociclisti e il ferimento di altri 2033. "La situazione mette in evidenza come sia necessario l’adeguamento e/o la riqualificazione delle infrastrutture stradali per ridurre e limitare gli infortuni per chi utilizza motocicli, ciclomotori e biciclette - dichiara Corrado Capelli, presidente di Confindustria ANCMA - A livello locale alcune amministrazioni hanno già avviato iniziative sperimentali volte a mettere in sicurezza i guardrail esistenti, dimostrando come la soluzione esista e non comporti speculazioni economiche volte ad arricchire soggetti terzi". Oltre alle barriere di protezione, viaggiare in sicurezza significa avere pavimentazioni adeguate, segnaletica ben posizionata, illuminazione ed altri accorgimenti di arredo urbano pensati per non interferire in maniera negativa con i veicoli in strada.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , 1000 , 600 , curiosità , sicurezza , incidenti , 800 , 1200 , 1400


Top