Itinerari

pubblicato il 31 luglio 2013

Vacanze in moto 2013: come caricare la moto

I consigli utili per fissare i bagagli alla nostra amata e soprattutto, cosa non fare

Vacanze in moto 2013: come caricare la moto

Proseguiamo con la "preparazione" per le vacanze 2013 con i consigli di OmniMoto.it, in modo da viaggiare sicuri e spensierati. Abbiamo iniziato con l’abbigliamento estivo, per poi proseguire con i motoraduni di agosto e settembre, fino ad arrivare, per tutti coloro che si recheranno all’estero, ad analizzare la situazione oltre confine. Se avete già controllato la vostra amata, allora siete quasi pronti per partire. Ma siamo sicuri di sapere come caricare la moto in tutta sicurezza? Da questa esigenza, ecco i nostri suggerimenti.

TOP CASE E VALIGIE LATERALI
I Globetrotter, ma anche i semplici viaggiatori, sanno che la soluzione più facile per viaggiare con i bagagli, sono il bauletto e le valigie laterali. Ricordiamoci che la moto è "equilibrio" e quindi i bagagli vanno caricati il più possibile in maniera... "equilibrata"! Inutile dirvi che se siete in possesso delle borse laterali, dovete cercare di "smezzare" il carico in maniera corretta. Chiaramente non serve una bilancia, ma è sufficiente sollevare le borse per rendersi conto se queste abbiano una grossa differenza in termini di peso. Conta un po’ meno... ma anche il bauletto, soprattutto se molto grosso, deve vedere per quanto possibile la concentrazione del peso verso la parte centrale, in modo da non "alterare" gli equilibri. Inutile dirvi che, una volta fissate le borse alla moto, queste devono essere ben salde al mezzo. Ma la cosa più importante è che non venga superato il limite segnalato dal costruttore; dentro le borse troverete sicuramente gli adesivi indicativi per il limite di carico.

BORSA DA SERBATOIO
Altra "mano santa" per i rider, è la borsa da serbatoio, che permette di stipare parecchie cose. Ne esistono di diverse taglie e misure, ma la cosa più importante è che questa non interferisca con i movimenti alla guida, non impedisca i movimenti dello sterzo e non riduca la visibilità (se troppo alta), inclusa la vista del cockpit. Prima di poggiare la borsa sulla tanica, vi ricordiamo di pulire bene entrambe, in modo da non graffiare il serbatoio stesso, soprattutto se questo è in metallo. E’ poi consigliabile porre un panno sottile tra i due, in modo che le calamite comunque possano aderire alla tanica e scongiurare di conseguenza eventuali graffi. Vi ricordiamo poi di utilizzare sempre il gancio di sicurezza, particolare da fissare al cannotto di sterzo o al manubrio (varia a seconda del modello delle borse).

ALTRI BAGAGLI
Acquistare un tris di borse e la borsa da serbatoio... non è per tutte le tasche, anche se vi ricordiamo che sui mercatini dell’usato online, si trovano spesso occasioni imperdibili! Ma se non si è trovato nulla, ed i soldi non consentono la spesa? Ci si arrangia come si può! L’importante è il buonsenso, perchè si rischia non solo di perdere i bagagli, ma anche di far male a qualcuno o creare spiacevoli incidenti se si perde il bagaglio stesso. Fissare una borsa non tecnica alla moto può essere fatto, ma con un minimo di avvertenze. Vale sempre il "discorso sull'equilibrio" di sopra, ma fate attenzione quando fissate il "ragno" o i tiranti. Questi possono scapparvi di mano e finirvi negli occhi, inoltre vanno tirati il giusto, né troppo forte, né troppo poco. Non vanno fissati su parti che scaldano come motore e scarichi, né su parti in movimento, quali sospensioni e forcellone, o su materiali "deboli", come parti in pelle (pensiamo ai custom) o sugli indicatori di direzione. Fate attenzione che fanali, indicatori di direzione e targa siano visibili, inoltre, evitate di fissare oggetti sul manubrio della moto. Oltre a tutto questo fate attenzione a caricare altri oggetti, quali... ombrelloni e sedie pieghevoli, se proprio dovete portarvi questi, caricateli in modo consono! E non sorridete, basta fermarsi in pieno agosto ai caselli delle mete marittime per vederne di ogni!

COSA DICE LA LEGGE
Quando caricate la vostra moto, non dimenticate il Codice della Strada. L'Art. 53 Comma 4 cita: "I motoveicoli non possono superare 1,60 m di larghezza 4,00 m di lunghezza e 2,50 m di altezza. La massa complessiva a pieno carico di un motoveicolo non può eccedere 2,5 t.". L'Art. 170 Comma 5 cita: "5. Sui veicoli di cui al comma 1 (motocicli e ciclomotori N.d.R.) è vietato trasportare oggetti che non siano solidamente assicurati, che sporgano lateralmente rispetto all'asse del veicolo o longitudinalmente rispetto alla sagoma di esso oltre i cinquanta centimetri, ovvero impediscano o limitino la visibilità al conducente. Entro i predetti limiti, è consentito il trasporto di animali purché custoditi in apposita gabbia o contenitore". Detto questo, buon viaggio da OmniMoto.it!

Si ringrazia Fabio Bertoldi per la foto di copertina.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Itinerari , varie , turismo , viaggi


Top