Sport

pubblicato il 21 luglio 2013

MotoGP 2013: sorpresa Stefan Bradl a Laguna Seca!

Marc Márquez pare avere tre marce piu di tutti, poi cade ed il tedesco lo beffa per 17 millesimi

MotoGP 2013: sorpresa Stefan Bradl a Laguna Seca!

Incredibile colpo di scena a Laguna Seca: dopo un dominio costante di Marc Márquez alla fine "El Cabronsito" ha fatto l'errore quando proprio non doveva, e Lucio Cecchinello ringrazia.

Infatti la pole position e' andata al tedesco Stefan Bradl, fenomenale a rimanere sempre vicinissimo ai tempi dello spagnolo e strepitoso ad approfittare della caduta del pilota ufficiale Honda quando aveva appena montato il secondo treno di gomme da tempo per sfoderare un tempone che gli ha permesso di scavalcare la RC213V del "titolare" per appena 17 millesimi.

Ma l'asfalto californiano pare decisamente adatto alle Honda, come conferma il terzo tempo di Álvaro Bautista, anche lui molto vicino a tentare il colpaccio e fermatosi a 197 millesimi.

Se domani al via avremo una prima fila tutta Honda, in compenso la seconda sarà tutta marchiata Yamaha, con Valentino Rossi davanti a Cal Crutchlow (furioso con i suoi meccanici ad inizio Qualifica 2 perché la moto di riserva aveva un problema di elettronica che staccava l'anti impennamento e la prima moto non era ancora pronta dopo la caduta nelle Libere 4) ed aJorge Lorenzo.

Fa impressione comunque notare come tutte le prime due file siano compattate in appena 277 millesimi di secondo, dimostrazione che la gara di domani promette scintille!

Settimo tempo per Dani Pedrosa, molto più accorto rispetto all'altro "degente" Lorenzo, che per risparmiarsi ha evitato di girare sia ieri che oggi nei turni del mattino ed anche nella Qualifica 1 si e' limitato a fare solo il giro necessario per assicurarsi il passaggio alla seconda fase. Alla fine per lui un settimo tempo a mezzo secondo da Bradl soddisfacente, che gli permette di controllare il campione del mondo in carica, anche se probabilmente domani Márquez allungherà ancora sui suoi due rivali, a meno di altre clamorose cadute.

Alle spalle di "Camomillo" si sono piazzate le due Ducati di Andrea Dovizioso eNicky Hayden, divise tra loro da Bradley Smith.

Ultime della Q2 le due CRT della Aspar di Aleix Espargaro e Randy De Puniet, con il francese dodicesimo senza tempo dopo una caduta alla terza curva con la gomma ancora fredda.

MotoGp - Laguna Seca - Qualifica 1
MotoGp - Laguna Seca - Qualifica 2
MotoGp - Laguna Seca - Complessivo qualifiche

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top