Novità

pubblicato il 12 luglio 2013

Nuova Norton Domiracer: il ritorno del Featherbed

La Norton Motorcycles rispolvera un nome famosissimo e lancia la Domiracer, versione Cafè Racer della Commando, ricostruendo addirittura il telaio Featherbed

Nuova Norton Domiracer: il ritorno del Featherbed

Agli inglesi, si sa, piace dare un nome comune alle cose che gli riescono bene… nome che poi diventa pressoché un tormentone da riproporre nei secoli. E’ un po’ come pensare che prima o poi quel nome e ciò che rappresenta torneranno utili prima o poi. E infatti è proprio ciò che sta succedendo oggi, in un momento storico in cui il motociclismo sta guardando molto al passato e ai felici anni che dal dopoguerra hanno portato agli anni ottanta. L’operazione è lanciata dalla Norton Motorcycles che, non solo rispolvera un nome famoso per l’azienda di Donington, quello di Domiracer, ma le affianca anche il particolare tecnico che più la fece famosa in passato: il telaio Featherbed.

Sì, la casa inglese ha appena lanciato una nuova motocicletta, allo stato attuale non omologata, che non vuole essere solo una versione Cafè Racer della conosciuta Commando 961, ma una moto del tutto nuova. E proprio come un tempo la Norton rilancia come caratteristica più esclusiva di questa moto proprio il telaio che riprende nome e forme dal mitico "Letto di Piume" nato negli anni cinquanta e oggi riproposto sotto dorma di un doppia culla in tubi tondi d’alluminio. A voler essere proprio pignoli, però, la Domiracer, derivazione corsaiola della Dominator, non montava il telaio Featherbed, ma una sua versione alleggerita che venne chiamata Lowboy. Ciclistica semplice ed efficace, quindi, per questa moto che propone anche un leggero forcellone in tubi tondi con ammortizzatore Ohlins montato rovesciato e collegato al telaio con schema Cantilever e piastre anteriori ricavate dal pieno e finemente alleggerite che supportano una moderna forcella a steli rovesciati ultraregolabile.

Design e tradizione si fondono nello spettacolare serbatoio battuto a mano in lamierino d’alluminio che riporta subito il ricordo a quello delle Domiracer originali del secolo scorso. Ulteriore fusione di forme antiche con materiali moderni è il piccolo codino che ha sì le forme arrotondate di una sella imbottita degli anni che furono, ma che è realizzato in moderna fibra di carbonio e supporta il pilota solo con un sottilissimo foglio di neoprene. Fibra di carbonio anche per il piccolo airbox che ricorda anch’esso le scatole filtro delle moto del secolo scorso. Alla Norton dichiarano che la moto sarà prodotta alla fine del 2013 in serie limitatissima.

Foto: RocketGarage

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , bicilindriche , 1000 , special , curiosità , concept , vintage


Top