Attualità e Mercato

pubblicato il 10 luglio 2013

Sconti sui verbali: ci si riprova!

Ripresentata la proposta di legge al Governo. Lupi va al rialzo: 30% in meno se si paga subito! La soluzione per recuperare quattrini e facilitare la gente

Sconti sui verbali: ci si riprova!

Sconti sui verbali: già nel luglio 2012 se ne iniziò a parlare con l’idea denominata "taglia multe", ovvero la possibilità di ricevere uno sconto quantificato in una range tra il 10 ed il 20% in meno per il pagamento immediato tramite bancomat o carta di credito. Si è poi tornato sull’argomento sempre con l’esecutivo Monti, nell’ottobre 2012, offrendo la possibilità di avere un ribasso del 20% sulle multe pagate entro 5 giorni dalla notifica, sempre mediante strumenti di pagamento elettronico. Nulla da fare... "Archiviato" il Governo Monti, i politici sono tornati all’attacco con il legislativo Letta lo scorso giugno; anche qui, si è proposto il pagamento entro 5 giorni per avere lo sconto del 20%, andando ad apportare delle modifiche all'articolo 202 del Codice della Strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, numero 285, in materia di pagamento delle sanzioni. Sono passate appena tre settimane e l’argomento è uscito nuovamente fuori, questa volta sotto proposta del Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi che ha rilanciato la proposta di ridurre la cifra dei verbali fino al 30% se il trasgressore paga subito l’ammenda.

Il Ministro va dunque al rialzo e propone un ulteriore 10% in più rispetto a quello attualmente in discussione alla Camera (che ricordiamo essere del 20%). Sia chiaro, è solo una proposta di legge, tra l’altro sostenuta da chi già in passato l’aveva avanzata, il Presidente della Commissione Trasporti della Camera Michele Meta, sostenitore di Lupi. Quest’ultimo, insieme al Deputato del PD sta cercando di fare andare avanti la cosa che si era fermata con la "chiusura" del Governo Monti. Come già proposto, vi è quella di offrire la possibilità di pagare le sanzioni con il bancomat o la carta di credito in cambio di uno sconto, così da recuperare subito i soldi e non dover magari aspettare mesi (se non anni) e ricorrere addirittura a società di recupero crediti.

Terminiamo con la dichiarazione di Lupi stesso: "E' un'iniziativa molto positiva quella di proporre la riduzione del 20% delle multe per chi paga subito, il governo è positivo e, anzi, l'ideale sarebbe ridurle fino al 30% se la proposta fosse condivisa da Governo e Parlamento". Il Ministro ha poi aggiunto che "sarebbero risorse certe e si eviterebbero i contenziosi. Sarebbe anche un segnale per chi non ha rispettato le regole ma ha anche una funzione educativa e non vessatoria".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , multe


Top