Novità

pubblicato il 5 luglio 2013

Piaggio Liberty 3V 125 e 150 2013

Il ruote alte guadagna un nuovo motore. Disponibile nella sola versione “Full Optional”, con parabrezza e bauletto di serie, costa dai 2.220 euro

Piaggio Liberty 3V 125 e 150 2013

Il Piaggio Liberty è uno dei best seller del Gruppo Italiano, con oltre 800.000 unità vendute nel mondo. Nato nel 1997, oggi si presenta sempre in due cilindrate, 125 e 150 cc, ma ampiamente rinnovato, soprattutto nella ciclistica e nel motore. Arrivano poi parabrezza e bauletto, offerti di serie. Disponibile nell’unico allestimento "Full Optional" , vanta tre varianti cromatiche: Blu Midnight, Bianco Perla e Nero Grafite. I prezzi vedono per il 125 cc, 2.220 euro e per il 150, 2.350 euro.

LOOK CLASSICO
Il nuovo Liberty 3V vede diversi particolari rivisti, come il proiettore anteriore gentilmente triangolare e la "cravatta", ovvero la copertura dello scudo centrale in rilievo che corre dal manubrio fino a lambire il parafango. Gli inserti cromati valorizzano le finiture: l’elegante fregio sul quale è incastonato il logo Piaggio, le cornici degli indicatori di direzione con copertura trasparente, la maniglia dello sportello porta oggetti e le protezioni degli steli della forcella. La strumentazione,vanta una grafica più moderna ed ora include la spia dell’antifurto immobilizer, ora offerto di serie. Oltre ai particolari cromati, vi sono particolari come il maniglione posteriore verniciato, dotato di portapacchi per poter il montaggio del bauletto e le comode pedane del passeggero estraibili. La sella è completamente rivista, è più rastremata ai lati, e l’imbottitura utilizza uno schiumato più confortevole (è poi rivestita da un resistente tessuto antiscivolo). Particolare importantissimo, è l’aumento del 23% della capacità di carico del vano sottosella, che passa da 8,8 a 10,8 litri (ora la batteria è situata nel cassetto del contro scudo). Così, il sottosella è in grado di ospitare un casco demijet senza visiera.

CICLISTICA RIVISTA
Il telaio è sempre un tubi d’acciaio ad alta resistenza, ma cambiano le quote principali del veicolo, per via delle nuove dimensioni di pneumatici e cerchi ruota. Ora il Liberty 3V è più corto (1.920 mm contro i 1.935 mm del modello precedente), ma ha un interasse maggiore (1.345 mm contro i 1.325 mm del modello precedente). Il cerchio anteriore passa da 16 a 15 pollici e monta un pneumatico più stretto, ma dalla spalla più alta (80/90 anziché 90/80); quello posteriore rimane da 14" e dispone di un pneumatico di 100/80 (al posto del precedente di 110/80). Immutato l’ impianto frenante, costituito da un disco anteriore da 240 mm sul quale agisce una pinza a doppio pistoncino ed un tamburo posteriore da 140 mm.

DEBUTTO DEL 3V
Debutta su questa quarta generazione di Piaggio Liberty il motore Piaggio 3V, disponibile in due cilindrate, 125 e 150 cc. Si tratta di un monocilindrico a 4 tempi raffreddato ad aria, con distribuzione monoalbero a camme in testa a 3 valvole (2 di aspirazione e 1 di scarico) e alimentazione a iniezione elettronica. Alla base della progettazione c’è uno scrupoloso lavoro di studio per la diminuzione degli attriti e il miglioramento della fluodinamica, volto a massimizzare le prestazioni e diminuire i consumi di carburante. Così l’albero motore, con bottone di biella e portate di banco ridotte, l’asse a camme infulcrato su cuscinetti e i bilancieri a rullo hanno permesso una notevole riduzione degli attriti di funzionamento. Il sistema di raffreddamento è stato oggetto di un’accurata analisi per ottimizzarne il rendimento, ottenendo una sensibile riduzione della rumorosità meccanica e della potenza assorbita. Piaggio dichiara per il Liberty 3V 125, un consumo di 59 km/l procedendo alla velocità di 50 km/h, mentre per il Liberty 3V 150 si parla di 57 km/l nelle stesse condizioni. Inoltre i costi di gestione di Piaggio Liberty 3V sono ridotti, per merito di intervalli di manutenzione programmati ogni 10.000 km.

Autore: Redazione

Tag: Novità , monocilindriche , scooter


Top