Itinerari

pubblicato il 3 luglio 2013

37° Motoraduno Stelvio International Metzeler: il freddo non ha fermato i motociclisti!

Meteo e crisi non hanno aiutato, ma sono stati 13.000 i partecipanti nei tre giorni dell'evento

37° Motoraduno Stelvio International Metzeler: il freddo non ha fermato i motociclisti!

Anche quest’anno si è tenuto uno degli eventi più belli dell’estate per le due ruote, il Motoraduno Stelvio International Metzeler, giunto alla sua 37esima edizione. Il freddo non ha fermato la passione per la moto ed il tutto è stato come sempre organizzato alla perfezione dal lavoro dei circa 300 volontari che si sono dati da fare per la riuscita dell’evento. Anche quest’anno lo sponsor della manifestazione è stato Metzeler e con il marchio di pneumatici si sono affiancati Honda, BMW Motorrad, Yamaha, KTM, Moto Guzzi, OJ Atmosfere Metropolitane, Nolangroup, GIVI, Motoairbag, Raleri, Realmotion, e Wilbers.

Quest’anno si è purtroppo fatta sentire la crisi: i numeri hanno avuto un calo rispetto allo scorso anno e gli iscritti ufficiali sono stati 3.672 di cui 431 iscritti alla Federazione Motociclistica Italiana. Le presenze stimate nei tre giorni sono state circa 13.000 persone e sono stati venduti oltre 10.000 litri di birra. I fattori che hanno determinato questo calo sono stati soprattutto due, il brutto tempo con temperature decisamente inferiori alla media stagionale e come detto, la ormai purtroppo consueta crisi. Di certo le prime non potevano essere previste, ma sono state il fattore più penalizzante: molti che avevano prenotato in albergo, hanno dato disdetta poco prima del raduno.

Nonostante tutto comunque, chi è stato presente al raduno si è potuto divertire grazie agli spettacoli e alle iniziative organizzate presenti. Tanta musica dal vivo, con sei concerti, gli spettacoli con lo stuntman Didi Bizzarro (su auto e moto), il corso "Hobby e Sport" della FMI (nel quale i bambini hanno potuto provare a cimentarsi alla guida di minimoto da cross), le prove con le moto di Honda, BMW Motorrad, Yamaha e KTM, le gare della MotoGP e della Superbike visibili sul maxischermo, i tour organizzati in collaborazione con Valtellinainmoto per scoprire località valtellinesi e prodotti tipici, fino ai voli in elicottero con Eliwork.

Oltre a tutto questo, l’area principale della manifestazione era arricchita dalla presenza della nuova struttura del Comune di Sondalo che ha creato una nuova cucina e un tendone che per l’occasione è stato dedicato alla ristorazione, un altro tendone è stato allestito e interamente dedicato ai concerti per una superficie totale di 1.000 mq coperti, gli stand presenti erano in un’area coperta di 650 mq e un’area stand esterna di 5.200 mq il tutto immerso in un’area pedonale di 13.000 mq.

I primi premi attribuiti in base al regolamento della Federazione Motociclistica Italiana sono andati per quanto riguarda i moto club extra regione al moto club "Valle Argentina" proveniente dalla Liguria, per i moto club della regione Lombardia al moto club "Erba" e per gli stranieri al signor Van Bael Gilbert proveniente dal Belgio che ha percorso 950 Km per raggiungere Sondalo.

Autore: Redazione

Tag: Itinerari , raduni , turismo , viaggi


Top