Sport

pubblicato il 30 giugno 2013

WSBK 2013, Imola: Ancora Sykes in fotocopia

"The Grinner" vola subito via e diventa leader del campionato

WSBK 2013, Imola: Ancora Sykes in fotocopia

Il tanto pubblico di Imola ha goduto di una bella giornata di moto, ma di una sola garadi Superbike trasmessa due volte! Infatti la seconda corsa di oggi ha visto un vero e proprio replay della cavalcata solitaria di Tom Sykes.

Il britannico questa volta non ha concesso a nessuno di mettergli mai le ruote davanti, nemmeno nei primi metri di gara come invece era successo questa mattina, volando subito via.

Anche questa volta era Davide Giugliano il primo degli inseguitori, ma cercando di fare qualcosa di più ha salutato la compagnia al terzo giro alla Tosa.

Ma due giri dopo il portacolori Althea e' stato raggiunto ai box da un'altra Aprilia, quella di Eugene Laverty, caduto in uscita dalla Rivazza.

Questo ha lasciato via libera a Johnny Rea di andare a prendersi un secondo posto che ripaga in parte della delusione di Gara 1, quando stava chiudendo una fantastica rimonta dopo l'errore nel primo giro ed e' caduto con una dinamica praticamente identica a quella di Laverty.

Gradino più basso del podio per Sylvain Guintoli, che si vede soffiare la leadership del campionato da "The Grinner" per 6 punti. Il francese ha fatto il massimo dopo il pesante 0 della mattina, quando era stato costretto a fermarsi per problemi meccanici, sfruttando al massimo gli errori degli altri.

Quarta e quinta posizione per le S1000RR ufficiali del BMW Motorrad, con Marco Melandri che ha dovuto lottare con il coltello fra i denti in una lotta in famiglia con Chaz Davies, autore tra l'altro di uno spettacolare errore in uscita dalla Variante Bassa per cercare di accelerare prima di "Macio",con la moto imbizzarrita che lo ha fatto saltare sul sellino, per fortuna senza conseguenze.

Sesto ha invece concluso Loris Baz con la seconda Ninja ZX-10R ufficiale, che ha battuto Leon Camier dopo diversi sorpassi e controsorpassi. Alle loro spalleMichel Fabrizio, Leon Haslam e Ayrton Badovini, ancora unavolta il migliore delle Ducati, che all'ultimo ha vinto il confronto diretto con Jules Cluzel per l'ultimo posto nella Top 10.

World SBK - Imola - Gara 2
World SBK - Imola - Campionato

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top