Sport

pubblicato il 30 giugno 2013

WSBK 2013, Imola: Tom Sykes imprendibile!

Il britannico passa Giugliano e vola via, mentre l'italiano porta la sua Aprilia al secondo posto

WSBK 2013, Imola: Tom Sykes imprendibile!

Inarrestabile Tom Sykes, che ad Imola vince e stravince e dopo una partenza non perfetta che ha lasciato passare in testa Johnny Rea davanti a Davide Giugliano ha sfruttato l'errore dell'uomo Honda (andato largo in uscita alla Villeneuve) e poi ha in fretta "sverniciato" le carene dell'Aprilia per passare in testa e scappare via, imprendibile per chiunque.

A quel punto,con "The Grinner" solitario in testa, l'attenzione del numeroso pubblico presente sulle rive del Santerno era per la grande gara del portacolori Althea, che ha chiuso in una ottima seconda posizione, e sulla battaglia sul gradino più basso del podio che ha visto Eugene Laverty battere Marco Melandri dopo l'uscita di scena della CBR 1000 RR di Rea, che era stato autore di una spettacolare rimonta dopo l'errore del primo giro.

Fondamentale in chiave campionato il ritiro del leader della classifica Sylvain Guintoli, costretto a fermarsi già al sesto giro con la sua Aprilia RSV4 Factory che fumava copiosamente. Ora il francese vede il suo vantaggio su Sykes ridursi a soli 3 punti, e il britannico ha già la freccia esposta, pronto al sorpasso nella gara di questo pomeriggio.

Concretizza una pregevole rimonta Michel Fabrizio, buon quinto con la Aprilia RSV4 del Red Devils Roma, vincitore del confronto diretto per la top-5 su Chaz Davies e Leon Camier, mentre Ayrton Badovini porta la Ducati 1199 Panigale R priva degli air-restrictor in ottava piazza, il migliore dei rappresentanti di Borgo Panigale, visto che Carlos Checa ha terminato undicesimo.

Solamente 15 i piloti all’arrivo, ultimo dei quali e' stato il rientrante Noriyuki Haga, staccato di un minuto e mezzo dal vincitore.

World SBK - Imola - Gara 1
World SBK - Imola - Campionato

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top