Sport

pubblicato il 18 giugno 2013

MotoGP 2014: Honda prova la RC213V ad Aragon

L'HRC potrebbe anche decidere di far correre la moto nella stagione in corso

MotoGP 2014: Honda prova la RC213V ad Aragon
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Monster 1200 e 1200 S 2014 - anteprima 1
  • Ducati Monster 1200 e 1200 S 2014 - anteprima 2
  • Ducati Monster 1200 e 1200 S 2014 - anteprima 3
  • Ducati Monster 1200 e 1200 S 2014 - anteprima 4
  • Ducati Monster 1200 e 1200 S 2014 - anteprima 5
  • Ducati Monster 1200 e 1200 S 2014 - anteprima 6

Honda cerca di bruciare le tappe dello sviluppo della nuova RC213V per la MotoGP: la Casa nipponica ha infatti mostrato le "forme" della versione 2014 della sua creatura che oggi avrebbe dovuto percorrere i suoi primi giri a Motorland Aragon, non fosse stato per la pioggia ed il freddo che Dani Pedrosa e Marc Marquez hanno incontrato sul tracciato spagnolo. Tuttavia, la Casa giapponese ha confermato che non si tratta di una semplice evoluzione della moto attuale, ma di un progetto completamente nuovo che potrebbe già essere utilizzato anche in questa stagione se i due piloti dovessero ottenere delle indicazioni positive tra oggi e domani.

"Questa è una moto completamente nuova. Il motore, il telaio, è tutto nuovo" ha confermato il project leader Takeo Yokoyama a MotorCycleNews. "Il motore è stato studiato appositamente per il nuovo regolamente che prevede di utilizzare 20 litri di carburante contro i 21 che si possono utilizzare oggi. Dunque, serviva una maggiore efficienza in termini di consumo". Per il momento comunque la moto non è ancora dotata della centralina unica Magneti Marelli che sarà obbligatoria dall'anno prossimo, consentendo comunque di utilizzare anche software realizzati in proprio: "Non c'è ancora, perchè siamo ancora nella prima fase di lavoro che riguarda l'area elettronica". Gli sviluppi più importanti, come detto, riguardano quindi il motore: "Ovviamente non ci siamo concentrati solamente sulla gestione dei consumi, ma su indicazione dei piloti abbiamo cercato di migliorare l'erogazione della potenza, cercando di non farla calare. Ma del resto, non ci siamo mai fermati da questo punto di vista".

Lo scorso anno l'arrivo della moto 2013 permise a Dani Pedrosa di dare vita a quella striscia di successi che lo rilanciò nella corsa al titolo. Non è da escludere, dunque, che la stessa cosa possa accadere anche quest'anno. "La moto è stata pensata per arrivare nel 2014, ma se i piloti dovessero preferire il telaio o il motore, potremmo anche decidere di utilizzarli su quella attuale. Chiaramente il discorso è più difficile per il motore, per le regole del contingentamento, ma se dovessero promuovere il telaio, potremmo vederlo anche ad Assen" ha spiegato. "Normalmente abbiamo sempre provato le moto nuove a Brno, ma quest'anno non ci saranno test collettivi dopo il Gp, quindi avremmo dovuto aspettare fino a Misano, quando ormai sarebbe stato abbastanza tardi. Per questo abbiamo deciso di anticipare i tempi" ha concluso.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda RC213V 2014 - anteprima 1
  • Honda RC213V 2014 - anteprima 2
  • Honda RC213V 2014 - anteprima 3
  • Honda RC213V 2014 - anteprima 4

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , motogp , pista , anticipazioni , personaggi , anticipazione , piloti , personaggi famosi


Top