Sport

pubblicato il 1 giugno 2013

MotoGp 2013, Mugello: Pedrosa in pole con record

Dani polverizza il precedente primato e precede Lorenzo e Dovizioso. Solo settimo Rossi

MotoGp 2013, Mugello: Pedrosa in pole con record

Jorge Lorenzo sembrava già lanciatissimo verso la pole position del Gp d'Italia di MotoGp, ma non aveva ancora fatto i conti con l'ultimo colpo di reni di Dani Pedrosa. Proprio sotto alla bandiera a scacchi, infatti, il pilota della Honda ha pennellato un giro perfetto del Mugello ed ha piazzato un 1'47"157 (nuovo record della pista) grazie al quale ha avuto la meglio sul rivale della Yamaha per soli 69 millesimi.

Tutto questo dopo aver anche perso un pochino la testa ed essersi arrabbiato con Andrea Dovizioso che lo seguiva in scia. Una volta rimessosi in carena però il leader del Mondiale ha ritrovato la calma ed ha issato la sua Honda RC213V davanti a tutti, beffando un Lorenzo che però sembra avere ancora qualcosina in più per quanto riguarda la costanza di rendimento.

A sorpresa in prima fila si è arrampicato anche Andrea Dovizioso, anche lui autore di un ottima tornata conclusiva che gli ha permesso di ridurre a soli 471 millesimi il distacco della sua Ducati dalla vetta. Il romagnolo quindi ha saputo accantonare il dolore al collo ed ha sfoderato l'ennesima prova sorprendente dopo quella di Le Mans.

Il ducatista ha soffiato la prima fila a Cal Crutchlow per appena 4 millesimi. Anche per il britannico della Yamaha Tech 3 questo comunque può essere considerato un buon risultato, visto che a pochi minuti dal termine si è reso anche protagonista di una scivolata alla Borgo San Lorenzo.

La seconda fila si completa poi con Stefan Bradl e Marc Marquez, che comunque nella Q3 è riuscito a ritrovare il feeling con la sua RC213V, abbassando decisamente i suoi tempi rispetto alle prove libere di questa mattina.

Purtroppo per i suoi tanti tifosi presenti sulle colline del Mugello, la delusione di queste qualifiche è stata ancora una volta Valentino Rossi: il "Dottore" è stato piuttosto a lungo in terza posizione, ma poi quando nel finale gli altri si sono migliorati quasi tutti, lui è rimasto bloccato sul suo tempo e quindi domani sarà ancora una volta in terza fila con Nicky Hayden ed Alvaro Bautista.

Il quadro dei piloti che hanno avuto acceso alla Q2 si completa con Michele Pirro, Bradley Smith ed Aleix Espargaro, che quindi con la sua quarta fila sarà ancora una volta il migliore delle CRT con la sua ART-Aprilia. Non è stata una gran giornata invece per il Team Pramac, che allo stop di Ben Spies ha sommato l'eliminazione in Q1 di Andrea Iannone, che scatterà 13esimo. Si schiereranno rispettivamente 16esimo e 18esimo, infine, Danilo Petrucci e Claudio Corti.

MotoGp - Mugello - Q2
MotoGp - Mugello - Q1

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top