Sport

pubblicato il 26 maggio 2013

WSBK 2013, Donington: Sykes e la Kawasaki inarrestabili

Superpole e vittoria di entrambe le gare per il britannico della Kawasaki, che insegue Guintoli a soli 4 punti

WSBK 2013, Donington: Sykes e la Kawasaki inarrestabili

Un dominio senza fine quello che si è visto nel weekend di Donington della Superbike: Tom Sykes e la Kawasaki hanno fatto quello che hanno voluto e hanno letteralmente giocato al gatto col topo con tutti gli altri presenti in griglia.

Assolutamente perfetto Tom, che giocando in casa ha conquistato la sua prima doppietta e ora è a soli 4 punti dalla vetta della classifica iridata (con però ancora i tre punti di Monza in ballo) oltre che in uno stato di forma scintillante.

Alle sue spalle ha concluso il leader del campionato Sylvain Guintoli, che a differenza della prima gara non è riuscito a stare davanti a "The Grinner" nemmeno per una curva. Comunque la seconda posizione finale è un ottimo modo per difendere la vetta, ottenuta battendo i suoi compagni di marca Eugene Laverty e Davide Giugliano dopo che Marco Melandri è finito lungo alla esse Fogarty all'ultimo giro per cercare di attaccare l'irlandese ed è crollato quinto.

Sesta l'altra BMW di Chaz Davies, mentre ben più staccati chiudono la Top 10 Loris Baz, Niccolò Canepa con la prima delle Ducati che anche se ha recuperato posizioni chiude comunque ad oltre mezzo minuto dalla vetta, Jules Cluzel e Michel Fabrizio.

Solamente undicesimo Jonathan Rea, che ha faticato per tutta la gara sbagliando e perdendo costantemente posizioni, mentre invece non ha direttamente preso il via Carlos Checa per i persistenti problemi alla spalla destra.


Superbike - Donington - Gara 2
Superbike - Donington - Campionato

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top